Al Ruzzo vince la continuità: Cognitti confermata presidente, in Cda Grotta e Fagotti

Al Ruzzo vince la continuità: Cognitti confermata presidente, in Cda Grotta e Fagotti

L’assemblea dei sindaci della Ruzzo Reti ha eletto all’unanimità dei presenti il nuovo Cda, riconfermando la presidente Alessia Cognitti e il consigliere Alfredo Grotta, entrambi dimissionari, e nominando come terzo componente Alberto Fagotti, tecnico ambientale di Nereto, vicino politicamente al sottosegretario regionale di Forza Italia, Umberto D’Annuntiis. Nessuna sorpresa, quindi, dopo le giornate infuocate che hanno preceduto l’assemblea odierna, abbandonata da 10 sindaci che chiedevano il rinvio del voto assecondando la posizione del primo cittadino di Teramo Gianguido D’Alberto. Con lui i sindaci di Alba Adriatica, Bellante, Castelli, Controguerra, Mosciano, Sant’Omero e Torano Nuovo, ma anche Ancarano e Morro d’Oro di area leghista. Il sindaco di Crognaleto, Giuseppe D’Alonzo (del Pd), ha firmato la mozione per il rinvio ma poi è rimasto in aula votando il Cda.

IL SERVIZIO

Al termine dell’assemblea ha rilasciato delle dichiarazioni anche la confermata presidente del Ruzzo, Alessia Cognitti. L’avvocatessa teramana esprime soddisfazione per l’esito della verifica seguita alle sue dimissioni e critica la linea dei sindaci dissidenti: “Chi ha abbandonato l’aula avrebbe potuto rimanere e votare contro il lavoro svolto finora”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *