Alba Adriatica, coltellate sul lungomare: arrestati due 19enni

Alba Adriatica, coltellate sul lungomare: arrestati due 19enni

Due diciannovenni residenti a Roma, A.M. e G.S., sono stati arrestati dai Carabinieri di Alba Adriatica sulla base delle indagini svolte in seguito alla rissa che, il 18 agosto scorso, si scatenò tra due gruppi di ragazzi. I due diciannovenni sono accusati di rissa aggravata e tentato omicidio: due giovani albensi, infatti, nel corso degli scontri riportarono profonde ferite di arma da taglio al torace e all’addome.

I due ragazzi si salvarono grazie al pronto intervento dei Carabinieri che, pattugliando la zona, riuscirono a bloccare la rissa e a chiamare i soccorsi. I feriti furono trasportati all’ospedale di Teramo e sottoposti a delicati interventi chirurgici.

I Carabinieri sul momento individuarono e denunciarono per rissa aggravata i componenti dei due gruppi. Sul posto intanto rinvenivano e sequestravano  un  coltello a serramanico – ancora sporco di sangue – con lama di 10 cm. Circa ed alcune bottiglie utilizzate per colpirsi reciprocamente.

Gli stessi militari, a distanza di un paio di ore, individuavano e bloccavano all’interno di un camping del posto, due minorenni, facenti parte del gruppo “romano”,  accertando che uno di essi aveva filmato – con il proprio  cellulare – le diverse fasi della rissa.

Le successive indagini hanno consentito di individuare –  grazie alla visione delle immagini del video sottoposto a sequestro  ed  alle testimonianze rese da  alcuni  passanti – i due ragazzi  che  materialmente avevano  sferrato, nel corso della rissa, le coltellate  ai due  giovani feriti. I due giovani romani sono accusati di rissa e tentato omicidio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *