Alba Adriatica, in strada con una pistola giocattolo: nei guai tre nigeriani

Alba Adriatica, in strada con una pistola giocattolo: nei guai tre nigeriani

Tre nigeriani si fermano in strada ad Alba Adriatica e fanno un filmato con il telefonino da postare sui social network, ma uno di loro impugna una pistola gettando nel panico alcuni passanti e gli abitanti della via, spaventati da eventuali azioni violente dei giovani. La chiamata ai carabinieri fa intervenire immediatamente i militari del Nucleo operativo della Compagnia di Alba Adriatica che bloccano i tre stranieri e accertano che l’arma era solo una pistola giocattolo. Dai successivi controlli è emerso che uno dei tre, 22 anni, era destinatario di un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Venezia il 18 agosto 2017 per spaccio di droga e doveva scontare la pena residua di otto mesi dopo averne già trascorsi sette in custodia cautelare. Il giovane è stato arrestato e trasferito nel carcere di Rieti perché nelle strutture abruzzesi non ci sono posti per assicurare la prevista quarantena. La pistola finta è stata sequestrata per verificare se sia stata utilizzata in precedenti attività delittuose. Tutti e tre sono stati sanzionati di 280 euro ciascuno per violazione delle misure di contenimento dell’epidemia di coronavirus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *