Basket/B, 9^giornata: sesto squillo per Roseto, cadono TaSp e Giulianova

Basket/B, 9^giornata: sesto squillo per Roseto, cadono TaSp e Giulianova

Il bilancio delle squadre teramane nella nona giornata di andata del campionato di Serie B (Girone C) vede la vittoria netta di Roseto a Civitanova e le sconfitte di Teramo a Spicchi e Giulianova, rispettivamente contro Imola e Rimini.

Come da pronostico la Pallacanestro Roseto espugna il Pala Risorgimento di Civitanova (53-77) in un match condotto dall’inizio alla fine con tanto di 100 tifosi al seguito ad incitare la squadra. I biancazzurri, ancora una volta, hanno dimostrato grande maturità nel non prendere la partita con superficialità e nell’aggredire gli avversari fin dalle prime battute. Grazie al solito gioco di squadra coach Quaglia ha potuto allargare ulteriormente le rotazioni, con le “seconde linee” a guadagnarsi minuti e tutti gli undici giocatori ad andare a referto con almeno un punto realizzato. Da risaltare le prestazioni di Aleksa Nikolic (16 punti, 6 rimbalzi) e Andrea Pastore (16 punti, 7 rimbalzi) con un Valerio Amoroso a regalare ben 9 assist ai propri compagni. Con questa vittoria, la sesta consecutiva, Roseto consolida ulteriormente il primato solitario in classifica a quota 16 punti e scalda i motori in vista del big match di domenica, quando al Pala Maggetti sarà di scena la Real Sebastiani Rieti.

Dopo le due vittorie consecutive, entrambe ottenute all’overtime, la Teramo a Spicchi incappa nella seconda sconfitta casalinga della stagione, perdendo contro Imola 66-68 al termine di una partita molto intensa e caratterizzata anche da scelte discutibili da parte degli arbitri che, volenti o nolenti, hanno inevitabilmente condizionato l’andamento del match, vinto comunque con ampio merito dai biancorossi di coach Grandi. Equilibrio che, di fatto, ha regnato sovrano per tutti e quaranta i minuti con entrambe le squadre molto attive e dinamiche sui due lati del campo. La Teramo a Spicchi, priva del suo miglior realizzatore Bertocco per problemi fisici, ha pagato alla lunga le peggiori percentuali al tiro mentre Imola (anch’essa priva di un giocatore chiave come Trapani) ha invece trovato le giocate decisive da uno scatenato Carnovali (24 punti), da Cusenza (18 punti, 9 rimbalzi) e soprattutto dall’ex di giornata William Wiltshire, che ha realizzato 5 punti fondamentali proprio nella parte finale dell’incontro. Cucco e compagni adesso dovranno ricaricare le batterie in vista del derby contro i cugini del Giulia Basket Giulianova.

Prosegue il periodo di crisi per il Giulia Basket Giulianova che non riesce nell’impresa di espugnare il Pala Flaminio di Rimini, uscendo nettamente sconfitta con il punteggio di 93-71. Partita che fondamentalmente non c’è mai stata, con i romagnoli che hanno subito imposto il loro ritmo e il loro potenziale nel primo quarto, gestendo poi il vantaggio nelle rimanenti tre frazioni di gioco. Per Giulianova è la settima sconfitta consecutiva e adesso bisognerà vedere se la società opererà sul mercato per rinforzare la squadra. All’orizzonte c’è il derby contro una Teramo a Spicchi vogliosa di riscatto dopo la battuta d’arresto contro Imola ma i giallorossi non possono più sbagliare e devono assolutamente interrompere un periodo negativo, che rischia di diventare drammatico sportivamente parlando.

Lorenzo Mazzaufo

Foto: Cusano Photo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *