Basket/B Girone C – Il punto della 1^ giornata

Basket/B Girone C – Il punto della 1^ giornata

Che il Girone C fosse il “Girone di Ferro” lo si era ampiamente detto e scritto già nel precampionato, un concetto tra l’altro condiviso da tutti gli addetti ai lavori. Tale concetto è stato rispettato nella prima giornata della stagione 2019/2020, che ha visto anche dei risultati a sorpresa.

Il primo, ma sotto sotto neanche tanto a sorpresa, è la grande vittoria del Giulianova che ha fatto suo il derbyssimo contro il Chieti, battendo la Teate 68 a 64 al termine di una gara ottimamente giocata dai ragazzi di Ciocca che, nonostante l’assenza del centro montenegrino Nikola Markus, non hanno pagato dazio a rimbalzo contro una delle squadre più alte del girone, mettendo in mostra una difesa praticamente impenetrabile.

Per i giallorossi ottima prova del collettivo impreziosita dalle prestazioni offensive di Hidalgo, top scorer del match con 21 punti, Piccone (20 punti) e Fall (11 punti + 12 rimbalzi) ma tutti i giocatori chiamati sul parquet hanno dato un contributo preziosissimo alla causa giuliese. In casa Chieti i migliori sono stati gli ex San Severo Rezzano (15 punti) e Ruggiero (21 punti).  

Per poco invece non è riuscita l’impresa al Teramo che, al Pala Triccoli di Jesi, è uscita sconfitta a testa altissima con il punteggio di 73 a 70. I biancorossi hanno di fatto pagato la falsa partenza nel primo quarto, salvo poi compiere nella quarta frazione una rimonta devastante (8-20 il parziale), mancando per tre volte consecutive la tripla del pareggio e facendo venire più di un brivido ad una delle formazioni più blasonate del girone. I ragazzi di coach Cilio quindi hanno lanciato un segnale a tutte le altre avversarie: contro questo Teramo quest’anno si dovrà sudare parecchio per ottenere i due punti.

Giocati anche tanti derby: il più prestigioso è stato quello tra Civitanova e Sutor Montegranaro vinto 72 a 61 dai ragazzi di coach Domizioli, con una prova accademica di Valerio Amoroso (23 punti e 10 rimbalzi). Successo invece roboante per Fabriano, che ha letteralmente asfaltato Ancona (96-59) mandando in doppia cifra ben cinque giocatori (Garri top scorer con 19 punti).

Per quanto riguarda i derby dell’Emilia-Romagna c’è da segnalare la vittoria a sorpresa di Ozzano contro la quotata Cesena (66-62) mentre è terminata con lo stesso punteggio il match tra le due retrocesse dall’A2 Bakery Piacenza e Cento.

Successi infine sia per Rimini che per Faenza, rispettivamente contro Senigallia (79-74) e Porto Sant’Elpidio (81-55).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *