Basket/B, Giulianova continua a stupire e batte Roseto nel derby (66-59)

Basket/B, Giulianova continua a stupire e batte Roseto nel derby (66-59)

Sul parquet di Atri il Giulia Basket Giulianova vince il derby e batte Roseto 66-59, con una prestazione dall’applicazione difensiva costante lungo tutti i 40 minuti di gioco e un match condotto dall’inizio alla fine.

Grande prova da parte di tutti i giocatori di coach Zanchi: da Tognacci autore di due triple fondamentali nel terzo periodo, a Panzini che nonostante una caviglia in disordine ha guidato al meglio l’attacco giallorosso, passando per Dron come sempre difensivamente impeccabile, al capitano Di Carmine, 10 punti e tanta sostanza su entrambi i lati del campo, a Lurini, Spera e Tersillo che hanno garantito minuti importanti, a Thiam totem invalicabile. La palma del MVP la vogliamo assegnare ad Alberto Cacace. L’ex Rieti ha segnato ben 21 punti con 4 triple realizzate, ma nel quarto periodo si è letteralmente caricato la squadra sulle spalle realizzando 12 dei 13 punti della Globo. Tra le fila rosetane di grande impatto la gara del terzetto Ruggiero-Amoroso-Nikolic (40 punti in tre), lasciato però troppo solo da Pastore e soci.

La Globo Giulianova iniziava la gara come meglio non avrebbe potuto. Difesa asfissiante che non concedeva praticamente nulla agli ospiti e attacco chirurgico. Grazie ad un ottimo Di Carmine su entrambi i lati del campo, Giulianova scappava subito sul 10-0 al 5′. Il primo canestro rosetano arrivava poco dopo la metà del quarto ma Roseto, penalizzata da percentuali al tiro pesante abbastanza deficitarie, era costretta a rincorrere. Al 10′ il punteggio vedeva la Gobo avanti di ben 8 punti sul 16-8.Nel secondo quarto Roseto trovava buone cose da Nikolic ma dall’altra parte del campo la Globo trovava in Panzini il suo uomo più efficace. L’ex Matera, dopo un problema alla caviglia nel corso del primo quarto, nei secondi 10′ si ergeva a protagonista assoluto segnando 10 punti e conducendo i suoi al +10 di metà gara (32-22). Al ritorno in campo dopo la pausa lunga Giulianova non indietreggiava di un centimetro e con un Tognacci in gran spolvero, autore di due triple in rapida successione, al 25:50 il vantaggio era addirittura di 20 punti (50-30). Partita finita? Tutt’altro. Roseto ad un passo dal baratro si rialzava e, sfruttando un momento di rottura prolungata con il canestro della Globo, iniziava una lenta ma inesorabile rimonta. Ruggiero, Amoroso e Nikolic guidavano Roseto al -10 del 30′ (53-43), per arrivare addirittura fino al -4 del 36:30 (56-52), con tutta l’inerzia della gara a favore. Giulianova però non mollava di un centimetro. Cacace, dopo aver segnato 1 tripla nel quarto, si guadagnava un 2+1 e nell’azione successiva segnava la quarta tripla della sua serata riportando la Globo sul +10 (62-52 al 37:22). Roseto provava a rispondere dalla lunetta ma nella lotteria dei tiri liberi era Giulianova ad uscire con i due punti in mano, grazie al 66-59 che chiudeva definitivamente il derby.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *