Basket/B, la TaSp sbanca Jesi (47-55): prima vittoria esterna per i biancorossi

Basket/B, la TaSp sbanca Jesi (47-55): prima vittoria esterna per i biancorossi

Prima vittoria del 2021 e primo successo di coach Giorgio Salvemini sulla panchina della Teramo a Spicchi. Torna quindi in Abruzzo con il sorriso la squadra teramana dopo aver battuto in trasferta l’Aurora Basket Jesi 47-55. Come il punteggio basso lascia intendere, la gara non è stata bella per i puristi del basket ma è stata giocata comunque con voglia e determinazione dalla Rennova Teramo. Anche stavolta tanto agonismo in campo per i biancorossi che grazie a due triple consecutive, tirate da Esposito e Rossi, hanno giocato con una buona dose di lucidità nelle fasi conclusive concretizzando il break decisivo negli ultimi due minuti del match.

Soddisfatto del risultato ottenuto coach Giorgio Salvemini: “Siamo venuti a Jesi – commenta l’allenatore della Rennova Teramo – per fare un certo tipo di partita e ci siamo riusciti. Portiamo a casa una gara che si è complicata strada facendo per la situazione falli di Esposito e per le scavigliate dei titolari Tiberti e Faragalli. Inoltre avevamo di fronte una squadra in grande fiducia, alla quale vanno tutti i miei complimenti anche per come hanno giocato nonostante le problematiche legate al Covid delle ultime settimane”.

La partita è stata completamente diversa da quella vista pochi giorni prima al PalaRossini, finita 91-88 per Ancona: “Siamo stati più bravi rispetto alla gara di Ancona nel togliere quello che volevamo togliere a Jesi. E questo è un dato che ci fa ben sperare nel nostro processo di crescita. Nei primi due quarti – prosegue il tecnico della TaSp – abbiamo preso i tiri che volevamo, avendo impatto difensivo su quelle che erano le caratteristiche degli avversari. A cavallo fra terzo e quarto periodo siamo usciti un po’ dal sistema, dovendo scendere a compromessi con settaggi di quintetti diversi rispetto a quelli che normalmente proviamo in allenamento a causa della situazione venutasi a creare durante la gara”.

Il risultato finale permette quindi alla Rennova Teramo di rialzare la testa e proseguire nel suo rinnovato percorso di formazione: “Sono estremamente contento e soddisfatto, non solo per le due partite giocate ma per l’attitudine mostrata in palestra. E questo aspetto è centrale. In questi 15 giorni di lavoro – conclude coach Salvemini – siamo riusciti a creare le condizioni per giocarci agli ultimi possessi una partita contro Ancona e vincere a Jesi. Due trasferte oggettivamente difficili. Ci prendiamo di buono quanto fatto in questo periodo, e ribadisco i complimenti ai miei giocatori, perché stanno facendo un lavoro notevole. Dal 27 dicembre ad oggi non si sono mai fermati e per questo riprenderemo gli allenamenti martedì pomeriggio. Il riposo fino a quel momento è un premio a loro per quello che stanno facendo, mostrando sempre una determinazione incredibile”.

L’allenatore della Teramo a Spicchi chiude il suo intervento con un pensiero alla società e ai tifosi: “Mi sento di dedicare questa vittoria alla società e al pubblico della TaSp, anche da parte del mio staff e dei giocatori. So che in tanti ci seguono e mi accorgo che la società ogni giorno ci mette a disposizione tutto quello di cui abbiamo bisogno e siamo felici quanto possiamo ripagare tutto questo interesse con delle soddisfazioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *