Carabinieri, arrestati tre pregiudicati

Carabinieri, arrestati tre pregiudicati

Martinsicuro, Colonnella ed Alba Adriatica. Prosegue l’impegno dei Carabinieri della Compagnia di Alba Adriatica volto a garantire la sicurezza dei cittadini nella Val Vibrata.

Oltre ai consueti servizi per il rispetto delle normative anti Covid 19, negli ultimi due giorni i militari hanno effettuato controlli a tappeto su tutti i soggetti pregiudicati residenti nella giurisdizione e sottoposti a misure restrittive , traendo in arresto 3 individui. Nella serata del 03.01.22 i Carabinieri del N.O.R.M – Aliquota Radiomobile, nel controllare un pregiudicato quarantatreenne, ristretto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Alba Adriatica, hanno accertato che questi era evaso. Le immediate ricerche dell’ uomo hanno permesso di rintracciarlo poco dopo , nei pressi di un bar del Lungomare. Nonostante un rocambolesco tentativo di fuga a piedi l’uomo è stato bloccato poco dopo e d è stato condotto in Caserma dove è stato dichiarato in arresto. Nella mattinata del 05.01.2021, sarà sottoposto a processo con rito direttissimo presso il Tribunale di Teramo dove dovrà rispondere dei reati di evasione e resistenza a P.U.

Sempre nella serata del 03.01.2022 i Carabinieri di Colonnella hanno arrestato un pregiudicato quarantacinquenne del posto. L’uomo, che stava usufruendo della misura alternativa alla detenzione dell’affidamento in prova ai servizi sociali, è stato catturato dai militari su ordine del Magistrato di Sorveglianza di Ascoli al quale i militari, nei giorni precedenti, avevano segnalato numerose violazioni del beneficio. L’uomo è stato quindi sottoposto alla misura coercitiva della detenzione domiciliare presso la sua abitazione di Colonnella.

Nella mattinata del 04.01.2022 i Carabinieri di Martinsicuro hanno tratto in arresto un trentottenne pregiudicato di origini campane. L’uomo, che si trovava già ristretto in detenzione domiciliare presso la sua abitazione di Martinsicuro, è stato catturato su ordine dell’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura di Ascoli al quale i militari, nei giorni precedenti, avevano segnalato numerose violazioni (tra cui anche alcune evasioni) della misura restrittiva in atto. Per l’uomo si sono quindi aperte le porte del carcere di Cassino.

Giacomo Novelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.