Castelnuovo Vomano: è don Enzo Pichelli il successore di don Igor

Castelnuovo Vomano: è don Enzo Pichelli il successore di don Igor

Una comunità religiosa rimasta orfana del suo amato parroco si appresta ad accogliere colui che è stato scelto per proseguire la missione pastorale del giovane predecessore, prematuramente scomparso. Il vescovo della Diocesi di Teramo-Atri, monsignor Lorenzo Leuzzi, ha scelto il successore del compianto don Igor Di Diomede alla guida della parrocchia dei Santi Antonio e Vincenzo di Castelnuovo Vomano: sarà don Enzo Pichelli.

E’ l’attuale parroco di Colleparco, popoloso quartiere di Teramo, il presbitero destinato a proseguire il lavoro di don Igor, tragicamente interrotto dalla grave malattia e dalla improvvisa morte del 42enne sacerdote, ex direttore della Caritas Diocesana. Può essere letta come una scelta di continuità quella adottata dal vescovo Leuzzi, in quanto strettissimo era il legame tra don Igor e don Enzo, nonostante le differenze generazionali. Don Enzo Pichelli, 62 anni, cappellano della Polizia di Stato e direttore dell’Ufficio Pastorale Vocazionale, è stato ordinato nel 1989 ed è un sacerdote di grande esperienza. Guida la parrocchia di San Gabriele dell’Addolorata a Colleparco da sei anni: con la comunità teramana è stato capace di creare un legame molto fecondo sul piano spirituale e umano. Nonostante tutto, don Enzo non ha esitato a mettersi a disposizione della Diocesi per prendere in mano la cura delle anime dell’importante parrocchia della Val Vomano. Le tappe del passaggio di consegne sono già scandite: don Enzo Pichelli celebrerà la messa di saluto ai suoi parrocchiani domenica 5 luglio, mentre la messa di insediamento a Castelnuovo è in programma la sera del 18 luglio.

Definito anche il successore di don Enzo a Colleparco: arriverà il teramano don Giuseppe Lavorato, 54 anni, attuale parroco di San Benedetto Abate a Controguerra. Lavorato, ordinato presbitero nel 2011 dopo una carriera da funzionario pubblico in servizio alla Provincia di Teramo, era arrivato nel paese vibratiano nel 2014 dopo aver svolto il suo mandato nelle parrocchie montane di Crognaleto e Cortino.

Comment

  1. Che Dio ti benedica nella tua nuova missione, credimi non posso fare altro che gioire.La tua vecchia amica, se Elena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *