Cda dell’Izs “Caporale”: i veterinari abruzzesi contro scelte “inadeguate”

Cda dell’Izs “Caporale”: i veterinari abruzzesi contro scelte “inadeguate”

I quattro presidenti provinciali degli Ordini dei Veterinari, Enzo Mario Di Pretoro (Chieti), Nicola De Luca (Pescara), Filippo Fuorto (L’Aquila) e Domenico Santori (Teramo), intervengono sulla nomina del componente della Regione Abruzzo nel Cda dell’Izs. “Le notizie apparse sulla stampa porterebbero, a nostro parere – scrivono in una nota – ad un netto contrasto tra l’intenzione di una nomina meritocratica, espressa attraverso l’emanazione di un bando regionale, e la scelta di candidati che non parrebbero avere il requisito fondamentale della “comprovata professionalità ed esperienza in materia di sanità pubblica veterinaria e sicurezza degli alimenti” previsto dallo statuto dell’ente stesso come da L.R. 21 Novembre 2014 n. 41 art. 8, comma 1 richiamata ovviamente nel bando della regione stessa. È nostra intenzione – proseguono i presidenti degli Ordini dei Veterinari – prendere una posizione di intransigenza netta nei confronti di designazioni inadeguate, come accaduto nel recente passato, non già per mera difesa della categoria professionale, ma per tutelare, una volta tanto, il sacrosanto diritto di avere a capo di un ente, baluardo della tanto decantata “One Health”, soggetti che fanno della Sicurezza Alimentare Sanità Pubblica prerogativa quotidiana del loro lavoro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *