Cinema: il 10 ottobre cerimonia conclusiva della 25^ edizione del premio Di Venanzo

Cinema: il 10 ottobre cerimonia conclusiva della 25^ edizione del premio Di Venanzo

Il Premio Internazionale della Fotografia Cinematografica “Gianni Di Venanzo” non si ferma: ad ottobre si svolgerà regolarmente la 25^ edizione. E’ stata già fissata la data della cerimonia di premiazione e di consegna degli Esposimetri d’Oro: si terrà sabato 10 ottobre 2020 alle 17.00 nel cine-teatro Comunale di Teramo, nel pieno rispetto della normativa anti Covid-19, osservando le misure che riguardano la presenza del pubblico in sala e le distanze di sicurezza da tenere sul palco e in tutti gli ambienti del Comunale. La Giuria del premio dedicato ai “cinematographers”, gli autori, o direttori, della fotografia cinematografica, si è riunita in modalità online a distanza, sotto la supervisione del Presidente Stefano Masi, ed ha scelto il nome dei candidati all’Esposimetro d’Oro. Oltre al critico e saggista cinematografico Stefano Masi, hanno partecipato alla riunione online a distanza gli altri componenti della giuria: Franco Mariotti (giornalista, già capo ufficio stampa di Cinecittà Holding), Pasquale Cuzzupoli (tecnico del colore, direttore area post produzione di Cinecittà Studios), Pietro Montani (teramano, professore Ordinario di Estetica all’Università Sapienza di Roma), Giorgio Treves (regista e sceneggiatore), Giuseppe Venditti (autore della fotografia cinematografica), Laura Delli Colli (giornalista, critico cinematografico, pres. Sindacato Naz.le Giornalisti Cinematografici Italiani). Ecco i nomi che si contenderanno gli Esposimetri d’Oro: Esposimetro d’Oro per la miglior fotografia di un film italiano, sono in lizza: Daria D’Antonio per la fotografia del film “Ricordi?” (2019), regia di Valerio Mieli, presentato nell’ultimo Festival di Venezia; Nicolaj Bruel per la fotografia del film “Pinocchio” (2019), regia di Matteo Garrone; Francesco Di Giacomo per la fotografia del film “Martin Eden” (2019), regia di Pietro Marcello, presentato a Venezia 2019; Esposimetro d’Oro per la miglior fotografia di un film straniero, sono in lizza: Kseniya Sereda per la fotografia del film “La ragazza d’autunno” (2019, Russia), regia di Kantemir Balaganov, presentato in concorso a Cannes 2019; Yorick le Saux per la fotografia del film “Piccole donne” (2019, USA), regia di Greta Gerwig; Vladimir Smutny per la fotografia del film “The Painted Bird” (2019, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ucraina), regia di Vaclav Marhoul, presentato al Festival di Venezia 2019; Darius Khondji per la fotografia del film “Diamanti grezzi” (2019, USA), regia di Josh e Bennie Safdie; Esposimetro d’Oro alla Carriera, sono in lizza: Sergio D’Offizi (Italia), tra i tanti lavori, la fotografia dei film di Alberto Sordi dal 1971 al 1983; Gunnar Fischer (Svezia), direttore della fotografia dei film di Bergman degli anni ’50; Fabio Zamarion (Italia), ha lavorato negli ultimi film di Giuseppe Tornatore e in “Respiro” di Emanuele Crialese; Yorgos Arvanitis (Grecia), ha lavorato in molti film di Theo Anghelopulos e di Catherine Breillat; Esposimetro d’Oro alla Memoria: Ennio Guarnieri; Miroslav Ondricek; Gaetano Tony Gaudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *