Comunicato WWF Teramo: ennesimo rinvio al processo sull’Acqua del Gran Sasso

Comunicato WWF Teramo: ennesimo rinvio al processo sull’Acqua del Gran Sasso

Ennesimo rinvio oggi al processo sull’ incidente del maggio 2017 che provocò il divieto di consumo di acqua a scopo potabile in gran parte della provincia di Teramo. Il processo, che vede imputati i vertici dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, della Strada dei Parchi SpA e della Ruzzo Reti SpA, si trascina tra un rinvio e un altro da ormai due anni dalla prima udienza e ancora non si è arrivati alla apertura della fase dibattimentale . Dopo la trattazione di alcuni aspetti marginali , oggi è stato disposto un nuovo rinvio al 27 ottobre.

Esiste poi l’ulteriore rischio di una nuova sostituzione del giudice del processo, dopo che già in passato il primo giudice assegnato era stato sostituito. “ Una situazione surreale ” , ha dichiarato Dante Caserta, vicepresidente del WWF Italia. “ Il rischio prescrizione è sempre più concreto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *