Consiglio Regionale, approvati legge di stabilità e bilancio di previsione

Consiglio Regionale, approvati legge di stabilità e bilancio di previsione

Il Consiglio regionale ha approvato, con il voto favorevole della maggioranza e il voto contrario delle opposizioni, il Pdl 241 /2021 “Disposizioni finanziarie per la redazione del Bilancio di previsione finanziario 2022-2024 della Regione Abruzzo (Legge di Stabilità Regionale 2022). Approvati anche alcuni emendamenti al provvedimento che prevedono, tra gli altri:

contributi al Parco regionale Sirente-Velino per risarcimento dei danni causati dalla fauna selvatica (100.000 euro);

Abruzzo Regione del Benessere (650.000);

cofinanziamento del Programma di Sviluppo Rurale (3.000.000);

interventi in materia di cultura e turismo come Tsa, Borghi più belli, progetto Movete e altri (1.000.000);

sistema di trasporto funiviario (1.000.000);

Museo della Perdonanza (100.000), Fondazione Di Persio-Pallotta (200.000);

interventi di riqualificazione delle aree urbane di Vasto (80.000), Francavilla al mare (100.000) e Opi (20.000), valorizzazione delle attività di Crua e Cotir, interventi per fronteggiare il fenomeno dell’erosione della costa;

sostegno alle imprese che operano nel porto di Pescara;

risorse per il comprensorio turistico del Voltigno (200.000), per l’Istituto tecnico superiore di Ortona (150.000), per il Teatro Marrucino (300.000), per la realizzazione di residenze universitarie Chieti-Pescara (1.200.000).

E’ stato approvato a maggioranza anche il Pdl 242/2021 “Bilancio di previsione finanziario 2022-2024”. Sono passati alcuni emendamenti che prevedono:

il cofinanziamento del programma di mobilità sostenibile (1.900.000 euro), il finanziamento per i nuovi impianti funiviari regionali (2.000.000), gli interventi a sostegno delle politiche agricole (1.700.000 per ogni annualità), il contributo straordinario al Comune di Vasto (200.000), il finanziamento delle leggi regionali in materia di turismo itinerante e distillerie di birra artigianale oltre agli interventi per il settore sociale e il socio- sanitario, come quelli desinati a malati oncologici, associazioni di volontariato, bisogni alimentari, fondo per le associazione dei non vedenti (600.000); per il trasporto pubblico locale (oltre 3.618.000) e per la Protezione civile (600.000).

Giacomo Novelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *