Coronavirus: all’ospedale di Atri cura con l’ozonoterapia

Coronavirus: all’ospedale di Atri cura con l’ozonoterapia

L’equipe del dottor Enrico Marini avvia la pratica dell’ozonoterapia per curare i malati di coronavirus. A darne notizia è il capogruppo regionale della Lega, Pietro Quaresimale. “L’ospedale Covid di Atri da oggi si avvale di nuova metodica per curare i malati affetti da corona virus – comunica Quaresimale – Grazie infatti all’acquisto in tempi record della strumentazione necessaria, già in giornata l’equipe del dottor Marini sarà in grado di trattare i primi pazienti con la tecnica dell’ozonoterapia. Si tratta di una pratica già utilizzata per altre patologie e che non presenta  controindicazioni né effetti indesiderati, tipici dei medicinali: si tratta – spiega il consigliere regionale – di iniettare ossigeno nei pazienti ed utilizzarne le proprietà antiinfiammatorie. La tecnica è già utilizzata con successo in alcuni ospedali del nord Italia, mentre Atri rappresenta il primo ospedale in Abruzzo ad eseguire tali trattamenti ed è il secondo in tutto il centro-sud”. Per eseguire i trattamenti, prosegue ancora Quaresimale, l’equipe si avvale della consulenza gratuita del neurochirurgo Antonio Scuccimarra, tra i pionieri in Italia ad eseguire tale metodica di trattamento e storico componente dell’associazione nazionale per l’ozonoterapia. “L’ospedale di Atri si conferma così una eccellenza sanitaria non solo nel panorama regionale – afferma Quaresimale – questo deve indurre la Regione ad investire di più sul nosocomio, anche per garantire la rapida ripresa di tutte le attività ospedaliere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *