Coronavirus, Giulianova: al via gli interventi di sanitizzazione delle strade

Coronavirus, Giulianova: al via gli interventi di sanitizzazione delle strade

Partono lunedì 16 marzo le operazioni di sanitizzazione delle strade di Giulianova. Gli interventi si svolgeranno nelle ore serali e notturne e vedranno al lavoro gli operai specializzati e i mezzi della Sochil Verde su tutto il territorio di Giulianova Lido, Paese e frazioni. Si raccomanda ai cittadini di adottare le seguenti misure precauzionali: non sostare in ambienti aperti durante e dopo il trattamento; tenere le finestre chiuse; tenere gli animali domestici riparati; evitare di stendere la biancheria; evitare parcheggi di autovetture o altri mezzi che possano ostacolare le operazioni di disinfestazione.

“La sanitizzazione viene effettuata con prodotti certificati e garantiti dal Ministero della Salute, gli stessi utilizzati a Wuhan, Milano (ed altri comuni della Lombardia) e Napoli – dichiara il sindaco Jwan Costantini – dove addirittura è la stessa Asl che si è occupata del servizio, dato che è stato accertato che il virus può rimanere sulle superfici per 12 ore e quindi non vorremmo che alcuni cittadini lo riportassero a casa annidato sotto le scarpe. Nella giornata di ieri abbiamo intanto proceduto ad effettuare la sanitizzazione dei marciapiedi, mentre domani partono gli interventi nelle strade con l’impiego di nebulizzazioni di sali, secondo i protocolli del Ministero della Salute. Per combattere questa emergenza sanitaria e preservare i nostri cittadini dal contagio stiamo mettendo in campo forze, idee ed interventi – prosegue Costantini – e non è colpa di Giulianova se alcuni comuni procedono con ritardo o forse dovrebbero dire ai propri cittadini che non sono riusciti a reperire risorse nei bilanci, senza però polemizzare inutilmente con chi si preoccupa di scongiurare anche questa piccola percentuale di rischio”. Chiaro il riferimento alle polemiche innescatesi a Teramo sull’argomento tra maggioranza e opposizione. “Lo stesso Antonio Tajani, già presidente del Parlamento Europeo – conclude Costantini – ha ribadito in una nota quanto fosse urgente sanificare tutti gli spazi pubblici così come avvenuto in Cina che, ad oggi, ha ridotto al minimo il numero di contagi. Come primo cittadino sento il peso e le responsabilità di salvaguardare con ogni mezzo la salute dei miei 25.000 concittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *