VIDEO | Coronavirus: gli abruzzesi primi nel rispetto delle regole

VIDEO | Coronavirus: gli abruzzesi primi nel rispetto delle regole

Gli abruzzesi virtuosi ai tempi del coronavirus. E’ nella nostra regione il posto dove si rispettano di più i divieti imposti dal governo per contrastare il contagio da Covid 19. Lo dice uno studio commissionato da Panorama che pone l’Abruzzo al primo posto per gente ferma a casa con una percentuale del 61,3. Sempre in Abruzzo ci sono meno lavoratori fuori casa. I meno bravi sono stati fino ad ora i Pugliesi. In questa regione la metà della popolazione non ha rispettato la regola che impone la permanenza a casa. Lo studio evidenzia come il comportamento delle persone nelle varie regioni italiane non è strettamente legato alle situazioni epidemiologiche, cioè non è stato il numero dei casi positivi a determinare i comportamenti più o meno virtuosi. Infatti, l’Abruzzo, non è sicuramente tra le regioni con una situazione preoccupante di contagiati. Gli abruzzesi evidentemente sanno bene cosa significa vivere nell’emergenza e l’importanza del rispetto delle regole per uscirne.  Un popolo che negli ultimi 10 anni ha vissuto terremoti, alluvioni e nevicate epocali e che ha dovuto per forza sviluppare la resilienza, ovvero la capacità di assorbire un urto senza rompersi. Oggi l’Abruzzo ricorda i morti del terremoto de L’Aquila del 2009, oggi l’Abruzzo conta i morti del coronavirus. Oggi l’Abruzzo dimostra che la dignità e il rispetto appartengono a questo popolo forte e gentile. “L’Abruzzo è un grande produttore di silenzio” scriveva Giorgio Manganelli.  E per gli abruzzesi Il silenzio non è solo un vuoto ma è il modo con cui si organizza la presenza. Gli abruzzesi ci sono ma restano a casa nel rispetto di chi ancora una volta nella nostra regione lotta per contrastare un’altra grande emergenza: oggi è il coronavirus, ieri erano il terremoto, una grande nevicata o un’alluvione. Un primato quello che arriva dallo studio di Panorama che ci dice che siamo i più virtuosi in Italia nel rimanere a casa durante l’emergenza coronavirus, che non ci regala nessuna medaglia me che sempre di più, a pieno titolo ci ricorda che l’abruzzese è forte e gentile, sempre.

IL SERVIZIO

Comment

  1. Io sono orgoglioso di il governo che comanda il Italia. Sono 1donna Colombiana ma sono orgogliosa di vivere in Italia Sono italiana.dio bendiga questi uomini potenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *