Coronavirus, in Abruzzo risalgono contagi e ricoveri in terapia intensiva

Coronavirus, in Abruzzo risalgono contagi e ricoveri in terapia intensiva

Risalgono per il secondo giorno consecutivo i contagi in Abruzzo, soprattutto a causa dei focolai nel Pescarese e nel Chietino. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 402 nuovi positivi, di età compresa tra 5 mesi e 93 anni. Di questi, 59 sono residenti nell’Aquilano, 100 nel Chietino, 145 nel Pescarese, 86 in provincia di Teramo e 12 fuori regione o con residenza in accertamento. L’area più colpita è quella metropolitana pescarese: 160 casi tra Pescara, Montesilvano, Spoltore, Città Sant’Angelo, Chieti e San Giovanni Teatino. I dati emergono dall’analisi di 3.750 tamponi molecolari e 10.178 test antigenici (indice di positività del 2.9% sul totale). Sempre nelle ultime 24 ore sono stati registrati 5 nuovi decessi. I guariti ad oggi sono 30892 (+207), gli attualmente positivi salgono a 10487 (+370). Di questi, 383 sono ricoverati in area medica (-6), 46 in terapia intensiva (+3) mentre 10058 sono in isolamento domiciliare (+373).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *