Coronavirus, l’Ance Teramo dona due macchine per l’ossigenazione all’ospedale di Atri

Coronavirus, l’Ance Teramo dona due macchine per l’ossigenazione all’ospedale di Atri

L’Ance Teramo ha avviato una raccolta fondi attraverso le imprese associate per la donazione di attrezzature e dispositivi sanitari alla Asl di Teramo utili a fronteggiare l’emergenza sanitaria. Il gruppo dirigente dell’Ance Teramo ha deciso di acquistare due apparecchiature sanitarie d’intesa con il primario del reparto di medicina generale dell’ospedale di Atri, Enrico Marini, per finalizzare al meglio le risorse donate dai consiglieri e da alcune imprese associate. Si tratta di due dispositivi di ultima generazione per il monitoraggio elettronico del flusso di ossigeno assicurato ai pazienti in terapia intensiva e sub intensiva; una strumentazione che assicura un regolare flusso di ossigeno al paziente sulla base della effettiva saturazione del sangue monitorato attraverso un collegato apparecchio di flussometria.

“Ringrazio tutti i colleghi”, dichiara il presidente di Ance Teramo, Ezio Iervelli, “per le donazioni effettuate e la Giunta dell’Ance per il contributo fornito nella ricerca della migliore destinazione possibile dei fondi raccolti. Le apparecchiature saranno utilizzate dal presidio sanitario anche dopo l’emergenza e rimarranno, pertanto, a servizio della cittadinanza. La raccolta fondi è ancora aperta e ci aspettiamo di ricevere ulteriori risorse”.

“In un momento di grande difficoltà per il Paese, nonostante il grande sforzo organizzativo della Asl di Teramo – afferma il primario del reparto di medicina dell’ospedale di Atri, Enrico Marini – ci ha grandemente lusingato l’attenzione che l’Ance Teramo ci ha riservato impegnandosi attivamente per la ricerca e l’acquisto di dispositivi sanitari innovativi e di vitale importanza per la cura dei pazienti, ed è per questo che ringrazio il presidente, il consiglio direttivo e le imprese iscritte all’Ance”. Oltre alle apparecchiature che verranno consegnate nei prossimi giorni, è stato devoluto sempre all’ospedale Covid di Atri un consistente numero di tute contenitive per il personale sanitario impegnato nella cura dei malati di coronavirus, materiale praticamente introvabile e tuttavia indispensabile per gli operatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *