Corropoli, perseguita e minaccia la ex: ai domiciliari un 23enne

Corropoli, perseguita e minaccia la ex: ai domiciliari un 23enne

Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri di Corropoli hanno notificato il provvedimento emesso dal G.I.P. del Tribunale di Teramo – Dott. Marco Procaccini – su specifica richiesta formulata dalla Procura della Repubblica di Teramo – degli arresti domiciliari nei confronti di un 23enne del posto, studente universitario, che si è reso responsabile di atti persecutori nei confronti della sua ex fidanzata, 18enne, anch’essa di Corropoli. Il giovane, dopo aver provato inutilmente a ricucire i rapporti con la sua ex – che aveva deciso di interrompere definitivamente la loro relazione sentimentale -, incapace di rassegnarsi all’idea, iniziava ad attuare dei classici comportamenti da stalker, dapprima facendole sentire costantemente la sua presenza, attraverso numerose chiamate telefoniche, anche notturne, per poi iniziare a seguirla ovunque andasse. Infine, compresa la ferma volontà della donna di non voler più tornare insieme, il giovane ha attuato comportamenti sempre più violenti, arrivando persino a minacciarla più volte di pestaggi – attraverso ripetuti messaggi telefonici – e in una circostanza mimando a distanza il gesto della mano attorno al collo. Nonostante il divieto di avvinarsi alla ragazza, emesso dalla medesima Autorità giudiziaria e notificatogli dai Carabinieri il giorno della vigilia di Natale, il ragazzo, assolutamente incurante ed in violazione a tali divieti, ha continuato a “intimorire” la sua ex, facendole avvertire la sua presenza, continuando a presidiare il luoghi solitamente da lei frequentati, arrivando persino ad avere un contatto diretto con la stessa e a minacciarla di morte, nonostante la presenza di un suo congiunto. L’Autorità giudiziaria, che aveva già avviato la procedura del “Codice Rosso”, al fine di evitare ulteriori e più gravi conseguenze, ha emesso nella giornata di ieri il provvedimento restrittivo degli arresti domiciliari a carico del giovane 23enne.

Il servizio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *