Covid 19, usato anche in Abruzzo il lotto vaccini AstraZeneca bloccato

Covid 19, usato anche in Abruzzo il lotto vaccini AstraZeneca bloccato

Le dosi del vaccino anti-Covid AstraZeneca appartenenti al lotto ABV2856 sono state “ampiamente usate” in tutto l’Abruzzo, come nel resto d’Italia, già “da settimane e fino a questa mattina”, ma “ad oggi non sono state segnalate reazioni avverse”. E’ quanto si apprende da fonti della Regione a proposito della sospensione del lotto disposta dall’Aifa.

Anche in Abruzzo si registra una grande apprensione dopo la circolazione delle notizie relative al blocco: decine le telefonate che arrivano dai cittadini alle Asl, ai 118 e perfino alle redazioni giornalistiche. Sono migliaia, nel complesso, le dosi appartenenti a quel lotto somministrate in Abruzzo. Prima alla Asl di Teramo, poi a quelle di Chieti e L’Aquila e poi a Pescara. In particolare, negli ultimi due giorni, quel vaccino è stato somministrato al personale scolastico, nel centro di somministrazione allestito al Pala Dean Martin di Montesilvano. “Lo somministriamo ormai da settimane e fino ad ora non abbiamo avuto segnalazioni di reazioni avverse”, conferma il coordinatore regionale della campagna vaccinale, Maurizio Brucchi. Intanto, dopo la sospensione da parte dell’Aifa, in tutta Italia i carabinieri del Nas stanno procedendo al sequestro delle dosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *