Covid19: in Abruzzo i supermercati possono vendere quaderni, penne e colori

Covid19: in Abruzzo i supermercati possono vendere quaderni, penne e colori

Dopo lʼappello di molte mamme, a cui aveva dato voce l’Anci Abruzzo, perché fossero aggiornate le tipologie di merce di possibile vendita, la commercializzazione di materiale da cancelleria, sempre più necessario per i bambini impegnati in queste settimane con la didattica online, è stata consentita con l’Ordinanza della Regione Abruzzo n. 22. I diritti dell’infanzia con i loro bisogni inderogabili, quello per esempio di poter comprare un quaderno su cui fare i compiti, ha finalmente un suo primo positivo approdo, commenta positivamente il presidente di Anci Abruzzo Gianguido D’Alberto. I supermercati torneranno a vendere oggetti di cartoleria, quaderni, pennarelli, penne e tutto ciò che serve per rendere anche meno gravosa la permanenza a casa di tanti bambini. Le cartolibrerie ed esercizi commerciali, che da decreto devono mantenere i locali chiusi al pubblico, possono proseguire la vendita di questi prodotti di cancelleria per corrispondenza o con consegna a domicilio. Ringraziamo la Regione Abruzzo per la sensibilità dimostrata alla tematica, conclude D’Alberto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *