Covid19: Intesa Sanpaolo dona 300.000 euro alla Asl di Teramo per acquisto Tac

Covid19: Intesa Sanpaolo dona 300.000 euro alla Asl di Teramo per acquisto Tac

Il gruppo Intesa Sanpaolo dona 300.000 euro alla Asl di Teramo che serviranno per acquistare una nuova Tac ad 80 strati di ultima generazione. Il macchinario diagnostico verrà installato su una struttura mobile posta all’esterno dell’ospedale Mazzini di Teramo e sarà esclusivamente dedicata ai pazienti positivi al Coronavirus o sospetti tali. La nuova Tac in arrivo, che sostituirà quella già in uso presa a noleggio, permetterà ai sanitari l’individuazione precoce di eventuali segni di polmonite interstiziale che, se immediatamente curata, assicura migliori esiti nell’evoluzione della malattia. “Per noi avere una Tac esterna è importantissimo – commenta il direttore generale facente funzioni Maurizio Di Giosia – sia per garantire velocità nell’esecuzione degli esami, sia per eliminare il rischio di contaminazione del reparto di Radiologia dell’ospedale Mazzini”. Terminato il periodo di emergenza, la Tac entrerà a far parte della dotazione tecnologica della Asl e, grazie anche alla velocità di esecuzione degli esami, permetterà di ridurre i tempi di attesa. Il direttore Di Giosia ringrazia per la donazione il Ceo di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, “che ancora una volta ci ha dimostrato la sua vicinanza e il suo affetto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *