VIDEO | Dipendenze e stili di vita ai tempi del Covid19: indagine della Asl di Teramo

VIDEO | Dipendenze e stili di vita ai tempi del Covid19: indagine della Asl di Teramo

“Come COVID-19 ed il lockdown influenzano i nostri stili di vita”: si tratta di un’indagine conoscitiva ad oggi in fase di somministrazione, realizzata dall’equipe per il gioco d’azzardo patologico della ASL di Teramo. Il sondaggio, del tutto anonimo, si propone di rilevare l’impatto dell’emergenza sanitaria sugli stili di vita e i comportamenti da dipendenza (alcool, tabacco, gioco d’azzardo, gaming, uso di internet), valutando alcuni effetti secondari della pandemia. “Si tratta di una indagine che, dopo aver raccolto le risposte di 2.100 persone, ha già evidenziato alcuni particolari comportamenti legati alla situazione che tutti noi stiamo vivendo”, spiega Paolo Grandinetti, coordinatore del progetto e psichiatra dei SerD della ASL teramana. “Per esempio i dati ottenuti sinora ci dicono che chi prima del lockdown non faceva uso di alcool ha continuato a non assumerne, mentre chi ne faceva un uso saltuario ha in questo periodo aumentato la frequenza dell’assunzione di alcolici. Inoltre è evidente un preoccupante aumento delle ore passate su internet. Sono dati ancora da sedimentare e irrobustire con un campione che ci auguriamo cresca in fretta grazie alla diffusione on line e anche grazie alla partecipazione e alla condivisione di alcuni enti che si sono interessati come l’equipe del Piano gioco d’azzardo patologico della Regione Sardegna che ci ha chiesto di poter divulgare il sondaggio partecipando così al campionamento. Creare una rete in questo senso – prosegue il dottor Grandinetti – ci sembra molto utile per avere un risultato ancor più robusto in termini di corrispondenza alla situazione generale del Paese. L’obiettivo di questa survey è quello di aiutarci a prepararci al meglio per rispondere alle esigenze delle persone nell’immediato futuro, per rinforzare quei servizi che più di altri potrebbero risultare importanti e superare gli effetti negativi che questa chiusura forzata potrebbe avere avuto sui comportamenti legati alle dipendenze. Una volta chiusa la fase di somministrazione ed elaborazione dei dati – chiosa Grandinetti – potremo redigere una relazione che evidenzi i risultati in termini di abitudini comportamentali generali corredata magari da una veloce guida che possa indicare ai cittadini se hanno un problema di dipendenza ed eventualmente a quali servizi della ASL rivolgersi e come”. Il questionario, molto agile e che si completa in pochi minuti, è pubblicato sulla home page del sito della ASL di Teramo e si invitano tutti i cittadini a volerlo compilare in completo anonimato, ma anche a condividerlo sui vari canali social.

IL SERVIZIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *