Domenica si celebra a Teramo la “Giornata della vita”

Domenica si celebra a Teramo la “Giornata della vita”

“Aprite le porte alla Vita” è il Messaggio del Consiglio Permanente della CEI in occasione della 42ª Giornata per la vita, in programma a Teramo, il prossimo 2 febbraio.

Un’occasione per riflettere sulla vita che «non è un oggetto da possedere o un manufatto da produrre» come si legge nel messaggio del Consiglio Episcopale Permanente per la 42ª Giornata Nazionale per la Vita «piuttosto una promessa di bene, a cui possiamo partecipare, decidendo di aprirle le porte. Spesso sono proprio le situazioni di prova, le relazioni da ricostruire, le crisi da superare a nascondere l’opportunità di dare un senso nuovo all’esistenza, schiudendo i chiavistelli del proprio cuore allo Spirito che risana gli animi. Se diventiamo consapevoli e riconoscenti della porta che ci è stata aperta e di cui la nostra carne, con le sue relazioni e incontri, è testimonianza, potremo aprire la porta agli altri. Nasce da qui l’impegno di custodire e proteggere la vita umana, dall’inizio fino al suo naturale termine e di combattere ogni forma di violazione della dignità, anche quando è in gioco la tecnologia o l’economia».

Programma. Una giornata, quella per la vita, che anche l’Ufficio Pastorale diocesano della famiglia, in collaborazione con l’Azione Cattolica Diocesana, il Forum Associazioni Familiari dell’Abruzzo, l’Ufficio pastorale Giovanile, l’Ufficio di Pastorale Universitaria e Scolastica e il Centro di difesa e promozione della vita e con il patrocinio della Provincia, vuol vivere e festeggiare con tutte le realtà, cattoliche e laicali, di tutta la chiesa per dire insieme “si alla vita”.

La giornata avrà inizio alle ore 11, in piazza Garibaldi a Teramo, con la Marcia della pace e della vita. Seguirà la celebrazione della messa in cattedrale, presieduta dal nostro vescovo Monsignor Lorenzo Leuzzi e, a seguire, il pranzo al sacco presso la mensa della Caritas in via San Berardo. Nel pomeriggio alle 14.30, nella sala polifunzionale della Provincia in via Delfico, ci sarà la proiezione gratuita per adulti e famiglie del film “La mia seconda volta”, in concorso per il David di Donatello, con la partecipazione di Simone Riccioni (attore e produttore del film), e Giorgia Benusiglio (protagonista reale della storia). Contemporaneamente, per i più piccoli, è previsto un momento di riflessione sull’importanza della dignità umana, senza la quale non c’è vita, curata dall’Azione Cattolica dei ragazzi. Nel pomeriggio è previsto un servizio di babysitteraggio gratuito, su prenotazione, per bambini fino a 5 anni.

La giornata sarà preceduta, sabato 1 febbraio nel Centro Studi Sociali “Don Silvio De Annuntiis” a Scerne di Pineto, da un convegno di alto profilo scientifico proposto dal Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia delle Università Abruzzesi, Romane e Marchigiane in collaborazione con l’Ordine dei Medici della Provincia di Teramo: La sterilità di coppia: un muro da abbattere. L’iniziativa si avvarrà del contributo di docenti altamente qualificati provenienti da tutte le università del Centro Italia. Per la Diocesi sarà un momento di crescita imperdibile non solo per gli addetti ai lavori, ma anche per tutti coloro che sono sensibili al tema della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *