Elezioni, 72 comuni abruzzesi al voto tra domani e lunedì

Elezioni, 72 comuni abruzzesi al voto tra domani e lunedì

Sono 72 i Comuni abruzzesi che domani e lunedì torneranno alle urne per l’elezione dei sindaci e dei Consigli comunali. Cinque hanno una popolazione superiore ai 15.000 abitanti: Vasto, Francavilla al Mare, Lanciano, Sulmona e Roseto degli Abruzzi. Sono gli unici Comuni in cui è previsto il ballottaggio (il 17 e 18 ottobre) nel caso in cui nessun candidato a sindaco dovesse raggiungere al primo turno il 50% più uno dei voti validi. A Roseto è sfida a cinque tra Rosaria Ciancaione, Sabatino Di Girolamo, William Di Marco, Tommaso Ginoble e Mario Nugnes.

In provincia di Teramo gli altri centri al voto sono Basciano, Bellante, Bisenti, Castellalto, Colonnella, Cortino e Pietracamela. A Basciano il sindaco uscente Alessandro Frattaroli se la vedrà con Massimo Varani. A Bellante sono tre i candidati: il primo cittadino uscente Giovanni Melchiorre, Roberto Salvatori e Adriana Scalzone. A Bisenti, che esce dal commissariamento dopo la mancata elezione del sindaco alle ultime elezioni, Giuditta Di Martino sfida Renzo Saputelli. A Castellalto i cittadini potranno scegliere tra Graziano Rampa e Aniceto Rocci. Quattro i pretendenti alla poltrona di primo cittadino a Colonnella: Fabio Di Felice, Paolo Forlì, Biagio Massi ed Eleanna Pandolfelli. A Cortino è corsa a due tra Domenico Di Fortunato e Marco Tiberii. Infine il caso Pietracamela, il Comune più piccolo al voto con ben quattro candidati: l’uscente Michele Petraccia, Antonio Villani, Massimiliano Contasti e Guglielmo De Santis.

Nelle elezioni amministrative è ammesso il voto disgiunto: l’elettore può barrare il nome del candidato sindaco che preferisce e mettere una X anche su una lista che appoggia un candidato diverso. Nei Comuni con più di cinquemila abitanti (Roseto, Bellante e Castellalto in provincia di Teramo) gli elettori possono esprimere la doppia preferenza di genere, votando due candidati di sesso diverso ma della stessa lista. Anche quest’anno a causa del Covid le elezioni si svolgeranno con particolari regole di sicurezza: bisognerà indossare la mascherina, mantenere la distanza di un metro in caso di coda e di due metri dagli scrutatori, all’ingresso e prima di impugnare la matita copiativa ci si dovrà igienizzare le mani. Anche chi non è in possesso del green pass potrà votare.

SuperJ seguirà l’evento con uno speciale elezioni lunedì dalle 15 in poi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *