Elezioni Montorio e Isola: il Pd “processa” i candidati dissidenti

Elezioni Montorio e Isola: il Pd “processa” i candidati dissidenti

Guerra all’interno del Partito Democratico teramano dopo la presentazione delle candidature alle prossime elezioni amministrative nei comuni di Montorio al Vomano e Isola del Gran Sasso. In una nota, il segretario provinciale del Pd, Piergiorgio Possenti, rende noto che “all’esito della presentazione delle liste relative alle elezioni amministrative comunali in Provincia di Teramo, e valutate le candidature in esse contenute”, nei confronti di Alessandro Di Giambattista, Eva Cargini, Gabriele Cargini, Pasqualino Di Pietro, di Montorio al Vomano, e per Francesca Melozzi di Isola del Gran Sasso, “è stata effettuata apposita segnalazione presso la competente Commissione di Garanzia Regionale per la cancellazione dall’anagrafe del Partito Democratico”. Possenti spiega che i cinque “risultano essere candidati non autorizzati, Di Giambattista come sindaco e gli altri come consiglieri, in liste contrapposte a quelle sostenute ufficialmente dal Pd, che nei due Comuni presenta quali candidati sindaco Eleonora Magno per la lista Montorio Guarda Avanti e Fiore Di Giacinto per la lista Paese Mio, contravvenendo al dettato dello statuto nazionale Pd”. Le sanzioni, all’esito dei lavori della Commissione di Garanzia, potranno portare fino all’espulsione dal Partito Democratico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *