Elezioni Montorio, Magno: “Manutenzione, decoro e attenzione per le frazioni”

Elezioni Montorio, Magno: “Manutenzione, decoro e attenzione per le frazioni”

Proseguono gli incontri della candidata sindaco di Montorio Guarda Avanti, Eleonora Magno, che focalizza la sua attenzione sulle frazioni ripartendo dalle piccole cose: “Mi riferisco alla manutenzione, quella ordinaria, che ridia decoro ai nostri paesaggi da cartolina e alle nostre colline, prestando grande attenzione per le aree rurali, i centri storici di capoluogo e frazioni e, ovviamente, gli spazi verdi che dovranno essere luoghi di aggregazione sempre in ordine e fruibili in sicurezza. Ci vuole attenzione alla pulizia – prosegue la Magno – quella settimanale, delle aree verdi attrezzate e non; sfalcio dell’erba puntuale quando questa diventa alta, senza che debbano arrivare le segnalazioni dei cittadini esasperati dalle piccole giungle che si vengono a creare; attenzione alle nostre strade, con interventi che permettano di mantenere il manto stradale in ordine così da non dover intervenire quando si creano buche e crateri che possono causare incidenti; monitoraggio dell’illuminazione pubblica, perché avere intere aree del territorio al buio, solo perché si sono fulminate alcune lampadine, non è cosa accettabile nel 2020”.

Sistemato l’ordinario, poi si potrà pensare allo straordinario, spiega la Magno: “Stiamo già ragionando per macro-aree di interventi e, dopo aver ascoltato le segnalazioni che ci arrivano da tanti nostri concittadini, abbiamo segnato le seguenti priorità, che sono parti integranti del nostro programma elettorale: la riapertura delle strade interpoderali comunali; la creazione di nuove aree parcheggio a servizio di tutte le frazioni e rivisitazione ed ottimizzazione delle aree già presenti nel capoluogo; la realizzazione di uno studio di fattibilità per la metanizzazione di tutte le frazioni al momento ancora sprovviste di questo servizio; interventi straordinari e manutenzione dei cimiteri di frazioni e capoluogo da troppo tempo abbandonati a se stessi. Montorio e le sue frazioni non hanno bisogno di promesse faraoniche ed irrealizzabili – conclude la Magno – ma di un sano pragmatismo, di manutenzione ordinaria e costante e di un cronoprogramma serio ed efficace che produca dei risultati visibili nel medio termine. Montorio ha bisogno di voltare pagina e guardare avanti, con ottimismo, dopo due anni decisamente disastrosi”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *