Emergenza Covid19, Futuro In: “D’Alberto fa solo terrorismo”

Emergenza Covid19, Futuro In: “D’Alberto fa solo terrorismo”

Attacco frontale dei consiglieri comunali di Futuro In, Franco Fracassa e Maurizio Salvi, nei confronti del sindaco di Teramo Gianguido D’Alberto. “L’emergenza sanitaria mondiale ha purtroppo confermato la mancanza di concretezza e l’inadeguatezza del sindaco D’Alberto”, esordiscono i due consiglieri di opposizione che evidenziano le critiche rivolte dal primo cittadino alla direzione sanitaria della Asl e all’Istituto zooprofilattico per lo stop alle attività di analisi dei tamponi in occasione della Pasqua. “Riteniamo che in una fase in cui tutti gli operatori sanitari stanno lavorando per arginare l’emergenza – dichiarano Fracassa e Salvi – il sindaco di Teramo abbia fatto mera polemica politica e terrorismo sul Coronavirus, contribuendo ad alimentare le paure della cittadinanza, senza fornire soluzioni concrete”.

Gli esponenti di Futuro In pongono una serie di domande sull’operato dell’amministrazione comunale: “Cosa è stato fatto nella fase emergenziale quando non sono state procurate neanche le mascherine per le fasce più deboli della popolazione? Questa amministrazione sta lavorando alla fase 2 di ripartenza? Quali progetti sono in studio per permettere alla comunità di tornare alla vita sociale e lavorativa convivendo con la presenza del virus? Cosa si sta facendo per assicurare alla ristorazione e al commercio la possibilità di ripartire senza incorrere in sanzioni? Che senso ha la commissione sanità del comune se non si è mai riunita?”. La polemica si sposta anche sul piano della mancata convocazione di consigli comunali: “Consideriamo poco rispettoso nei confronti della cittadinanza che il sindaco indica conferenze stampa per fare polemica, ma non riesca ad organizzare un consiglio comunale. Esistono molte app che permettono riunioni virtuali. Non ci sono scuse”.

La conclusione di Fracassa e Salvi è sferzante: “È nei momenti di crisi che si mettono in evidenza i difetti di un cattivo amministratore. Abbiamo sempre ritenuto il sindaco D’Alberto un pavido burocrate, poco attento ai bisogni reali della cittadinanza e tale si è confermato. Le virtù teramane, però, sono salve: ringraziamo il comune di Teramo per avercelo comunicato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *