Fase due: dal 4 maggio ad Atri riaprono cimiteri, parchi e mercati

Fase due: dal 4 maggio ad Atri riaprono cimiteri, parchi e mercati

“I numeri legati ai casi di positività sul territorio di Atri sono confortanti: dei 70 positivi che si sono registrati sul territorio, 5 dei quali purtroppo deceduti, ben 37 sono guariti, 19 sono già risultati negativi al primo tampone e ieri (29 aprile 2020) hanno effettuato il secondo, altri 5 hanno effettuato il primo tampone nella giornata di ieri e 4 sono ricoverate. Nel fine settimana quindi la situazione dovrebbe essere ancora migliore, pur essendo stata Atri una delle città più colpite in termini di positività al Covid-19. Per questa ragione, ho deciso – anche a seguito del decreto del Governo per la cosiddetta ‘Fase 2’ a decorrere dal 4 maggio 2020 – di disporre alcune riaperture per quanto riguarda i cimiteri, i parchi pubblici e il mercato. Sempre nel massimo rispetto delle norme di sicurezza previste per contenere e limitare il contagio da Covid-19”. Con queste parole il Sindaco di Atri, Piergiorgio Ferretti, annuncia le riaperture previste sul territorio dal prossimo 4 maggio.

In particolare dal 4 maggio 2020 saranno riaperti i cimiteri di Atri, Casoli di Atri, Santa Margherita e San Martino, con ingressi contingentati. Ad Atri potranno entrare al massimo 50 persone a Santa Margherita e Casoli massimo 30 e a San Martino non più di 10 persone per volta. Ci sarà sempre un addetto a controllare il rispetto di queste indicazioni. Il cimitero di Atri sarà aperto tutti i giorni, mattina e pomeriggio a esclusione del mercoledì pomeriggio in cui sarà aperto quello di San Martino, mentre quello di Casoli sarà aperto nelle mattinate di lunedì, mercoledì, venerdì e domenica, mentre nei giorni di martedì, giovedì e sabato l’apertura è prevista nel pomeriggio. Il cimitero di Santa Margherita sarà aperto lunedì, mercoledì, venerdì e domenica di pomeriggio, mentre il martedì, il giovedì e il sabato di mattina. Non potranno entrare più di due persone all’interno delle cappelle e sarà obbligatorio l’utilizzo delle mascherine.

Provvederò, con una ordinanza, – aggiunge Ferretti – a riaprire i parchi pubblici non destinati ai bambini, quindi solo la parte superiore della Villa Comunale sempre con ingressi contingentati con personale preposto per effettuare controlli, sarà riaperto anche il parco di Via del Passatore a Casoli. Riapriranno i mercati, ma solo per banchi di generi alimentari e agricoli e con tutte le misure di sicurezza. Raccomando, infatti l’uso di mascherine e il rispetto del distanziamento sociale. Qualora si verificassero nuovi focolai o casi di positività queste aperture saranno revocate. Invito al buon senso anche nel rispetto del decreto del governo che consente uscita per rivedere i congiunti: raccomando a tutti che siano incontri fatti con attenzione e nel rispetto delle raccomandazioni sul distanziamento sociale. Vanno evitate le cene insieme e feste di qualunque tipo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *