Federcaccia Abruzzo, “Ordinanza inaccettabile del TAR dell’Aquila”

Federcaccia Abruzzo, “Ordinanza inaccettabile del TAR dell’Aquila”

Duro comunicato da parte di Federcaccia Abruzzo, nelle parole del presidente Ermanno Morelli contro la sentenza del TAR dell’Aquila.

“La sentenza emessa dal Tar dell’Aquila in merito al calendario venatorio non è accettabile da parte della Federazione Italiana della Caccia. Purtroppo, con rammarico, dobbiamo constatare che i giudici hanno descritto come vecchi i dati dei censimenti 2009-2018 degli uccelli acquatici in Italia, che sono invece i più recenti disponibili, essendo stati pubblicati nel 2021, mentre quelli del Piano Faunistico Venatorio risalgono al 2014. Evidentemente i giudici non hanno approfondito quali dati siano più recenti arrivando così ad emettere una sentenza forse un po’ troppo affrettata e sicuramente non in linea con quanto gli stessi Giudici avrebbero dovuto verificare.

Ci auguriamo che al momento del giudizio di merito i giudici valutino con la doverosa certezza delle leggi e delle norme quanto stabilito.

Riteniamo sia giunto il momento che non si operi in un’unica direzione, spesso errata, contro la caccia a prescindere. Ricordiamo che i cacciatori sono utili per la difesa del territorio, la salvaguardia dei sottoboschi, un corretto utilizzo della natura. Non vogliamo che questa volta per motivi non legittimi ad essere impallinati siano i cacciatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *