Giulianova, dalla Regione Abruzzo 148.645 euro per il Bike to Coast

Giulianova, dalla Regione Abruzzo 148.645 euro per il Bike to Coast

“Stanziato un finanziamento pari a euro 148.645,33 a favore dell’amministrazione Comunale di Giulianova, soggetto attuatore dell’intervento di completamento della pista ciclopedonale Bike to Coast, nel tratto di competenza, per i lavori di consolidamento e manutenzione straordinaria del ponte ciclopedonale sul fiume Tordino”. A comunicarlo sono l’assessore al Turismo, Mauro Febbo, e il sottosegretario con delega ai Lavori Pubblici e Mobilità, Umberto D’Annuntiis, a margine della seduta di Giunta regionale. “Nella proposta approvata – spiegano i due componenti della giunta Marsilio – il Comune di Giulianova, già beneficiario dell’intervento Bike to Coast per il tratto di competenza per l’importo di 700 mila euro, ha inoltrato richiesta di integrazione del finanziamento, per ulteriori 150 mila euro circa, relativamente ai lavori di consolidamento e manutenzione straordinaria del ponte ciclopedonale sul fiume Tordino andando a rimodulare l’importo complessivo ad euro 848mila 645,33.

“L’intervento – proseguono – è necessario ed indispensabile per completare il progetto Bike To Coast and Inside (Costa, Collina, Entroterra Aterno) e questo Governo regionale lavora, in maniera celere, per l’adozione di tutti gli atti necessari alla rimodulazione dell’intervento, alla firma della convenzione e del cronoprogramma tecnico-economico, con l’Amministrazione Comunale di Giulianova e tutti gli altri Comuni della costa adriatica per portare a termine la pista ciclopedonale adriatica. Il progetto Bike to Coast si può considerare unico nel suo genere – ricorda Febbo – e sarà un vero spartiacque per lo sviluppo turistico della costa abruzzese visto che si è aggiudicato anche l’Oscar del Cicloturismo per il 2020. Infatti, parliamo della ciclovia più lunga d’Italia, oltre che di una tra le più belle dal punto di vista paesaggistico e naturalistico per i tratti di costa più suggestivi (come i famosi Trabocchi) e le colline con vigneti e borghi unici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *