Giulianova: è morto a 64 anni l’ex assessore Luciano Crescentini

Giulianova: è morto a 64 anni l’ex assessore Luciano Crescentini

E’ scomparso all’improvviso all’età di 64 anni, Luciano Crescentini, ex assessore comunale di Giulianova. E’ stato trovato morto nella sua abitazione questa mattina. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che non hanno potuto far altro che costatarne il decesso. La camera ardente è stata allestita presso la casa funeraria Gerardini di via Prato. I funerali si terranno domani alle 15 nella chiesa San Pietro e Paolo. Sconcerto e commozione per la notizia che si è diffusa in poco tempo in tutta la provincia. A ricordarlo sul Facebook anche il sindaco di Giulianova Jwan Costantini:

“Oggi Giulianova piange uno dei suoi figli più generosi, un esempio di bontà e condivisione, che ha saputo infondere all’impegno politico il valore della fratellanza. Oggi la comunità giuliese saluta Luciano Crescentini, scomparso prematuramente nella sua abitazione”. Il sindaco Jwan Costantini e l’amministrazione comunale “si stringono attorno al dolore dei cari e degli amici di Luciano, uomo dalle doti umane straordinarie che ha riversato anche nell’impegno politico, quando ha rivestito l’incarico istituzionale di consigliere comunale di Sinistra Unita e assessore alla Cultura, Eventi e Democrazia Partecipata, nel corso dei due mandati del sindaco Francesco Mastromauro. Ha prestato servizio all’ospedale “Maria S.S. dello Splendore” di Giulianova come operatore sanitario del laboratorio analisi, lavoratore instancabile e disponibile, capace sempre di un gesto di conforto e disponibilità nei confronti dei pazienti”.

“Mi sento di ringraziare Luciano, ex consigliere ed assessore del nostro Comune per l’esempio di bontà e umanità che ha dato a tutti noi” dichiara il sindaco Costantini. “Tutti noi gli dobbiamo molto, tutta la città, ognuno di noi custodirà un gesto, un ricordo, una parola. Per commemorare una così grande anima ho avviato le procedure per proclamare il lutto cittadino”. Prima dei funerali di Luciano Crescentini, il sindaco ha espresso la volontà che il feretro venga portato in sala consiliare per un ultimo saluto, a cui potranno partecipare tutti gli amministratori e consiglieri, anche coloro che hanno condiviso con lui il percorso politico. Avviate le procedure per il lutto cittadino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *