VIDEO | Giulianova, inaugurati il Centro di salute mentale e il nuovo Pronto soccorso

VIDEO | Giulianova, inaugurati il Centro di salute mentale e il nuovo Pronto soccorso

Inaugurati questa mattina a Giulianova il Centro di salute mentale, ospitato nell’ex istituto Gualandi, e l’Osservazione breve (Obi) Covid al Pronto soccorso dell’ospedale “Maria Ss dello Splendore”. “Dopo tanti anni, rispettando l’impegno preso con la direzione generale della Asl teramana, si torna ad investire in materia di sanità sul nostro territorio – dichiara con soddisfazione il sindaco Jwan Costantini – con due inaugurazioni importanti che fanno seguito agli interventi di riqualificazione di altri reparti del nostro ospedale. Si tratta del nuovo pronto soccorso con l’Obi ed un’area pediatrica, come avevamo chiesto in Consiglio comunale, e del Centro di salute mentale all’interno dell’ex istituto Gualandi, che potrà così essere utilizzato e non lasciato all’abbandono e all’incuria del tempo come purtroppo è accaduto, negli anni, per altre strutture del territorio giuliese. Ringraziamo il direttore generale della Asl Maurizio Di Giosia che ha accolto le esigenze presentate dall’amministrazione comunale – aggiunge il primo cittadino – Per lungo tempo il nostro ospedale è stato oggetto di tagli e continue dismissioni. Oggi, invece, si torna ad investire sul nostro nosocomio, anche con l’arrivo di nuovo personale medico per i reparti di Ortopedia, Chirurgia e Cardiologia che riprenderanno ad offrire servizi a pieno regime. Abbiamo ereditato una pianta organica carente di figure professionali ed oggi, con grande orgoglio, possiamo annunciare che il nostro ospedale può vantare non solo l’arrivo di fondi e nuove apparecchiature, ma anche di medici”.

“L’inaugurazione del Centro di salute mentale è un ulteriore tassello nel potenziamento dei servizi sanitari sul territorio che la Asl di Teramo sta attuando”, ha dichiarato il direttore generale Di Giosia, affiancato dal direttore amministrativo Franco Santarelli e da quello sanitario Maurizio Brucchi. “Si tratta di un nuovo tipo di organizzazione della sanità, più moderna ed efficiente rispetto a quella tradizionale, una sanità ancor più vicina al cittadino e ai suoi bisogni”. Si è svolta poi una visita alla struttura che occupa, insieme al centro diurno, una superficie di circa 1.300 metri quadri. Poco dopo si è svolta l’inaugurazione delle cinque stanze di Osservazione breve al Pronto soccorso dell’ospedale di Giulianova. In questo caso il direttore Di Giosia ha tenuto a precisare che si tratta di interventi per dotare il Pronto soccorso di Giulianova di posti Obi per pazienti Covid positivi o sospetti, particolarmente utili in questo periodo di pandemia e che si spera, una volta finita l’emergenza, di riconvertirli per usi diversi dal Covid.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *