Giulianova: negozi chiusi per la festa dello Splendore ma riapre il mercato delle erbe

Giulianova: negozi chiusi per la festa dello Splendore ma riapre il mercato delle erbe

In occasione dei festeggiamenti in onore della Madonna dello Splendore, che ricorrono nella giornata di mercoledì 22 aprile, nel rispetto dell’ordinanza regionale n. 26 firmata dal presidente della Regione Marco Marsilio, che dispone la chiusura delle attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità nei giorni festivi ad eccezione di farmacie e parafarmacie, il Comune di Giulianova comunica che domani, mercoledì 22 aprile, tutti i suddetti esercizi commerciali dovranno osservare un giorno di chiusura. “Ogni anno per la nostra comunità il 22 aprile è un giorno sacro, che celebra una delle più antiche feste della tradizione abruzzese, a cui noi tutti siamo profondamente legati ma che purtroppo stavolta dovremo vivere sommessamente data l’emergenza sanitaria in corso– dichiara il sindaco Jwan Costantini – per cui, negli anni passati, questo giorno è stato riconosciuto dalla Regione Abruzzo come festività religiosa, su indicazione dei nostri predecessori. Dovendo attenerci alle disposizioni regionali, gli esercizi commerciali di generi alimentari e di prima necessità dovranno restare chiusi nella giornata di domani, ed osservare altri giorni di chiusura in questa settimana, in occasione dell’anniversario della Liberazione d’Italia il 25 aprile e della successiva domenica. Abbiamo cercato di accogliere le perplessità di alcuni commercianti che, chiaramente, temono si possano creare assembramenti nelle attività nei pochi giorni di apertura previsti in questa settimana ed abbiamo interessato le autorità superiori, che però purtroppo non hanno concesso di far rimanere aperte le attività il 22 aprile”.

Riapre il mercato delle erbe in piazza Dalla Chiesa: clienti con mascherine e guanti

Con un’ordinanza specifica (la n. 14), invece, il sindaco Costantini ha disposto la riapertura parziale del mercato rionale delle erbe, ubicato in piazza Dalla Chiesa, per le giornate di giovedì 23 e 30 aprile, dalle ore 8.00 alle 14.00. La decisione di far ripartire l’attività mercatale era stata già anticipata la scorsa settimana dal primo cittadino, in accordo con la Giunta comunale, dopo essersi avvalso dei consigli di esperti e medici che, a titolo gratuito, hanno offerto la loro collaborazione all’amministrazione per studiare modalità di riapertura che tutelino la salute pubblica di commercianti e cittadini. Potranno riprendere l’attività coloro che commercializzano prodotti alimentari, già in possesso dell’autorizzazione e titolari di posteggio fisso, ed i coltivatori diretti di prodotti agricoli, ad esclusione di quei commercianti addetti alla vendita di fiori e di altri prodotti. Il mercato verrà regolamentato con il controllo degli accessi da parte degli agenti di Polizia municipale, al fine di evitare qualsiasi assembramento. All’ingresso i volontari della Croce Rossa Italiana si occuperanno di controllare la temperatura corporea di tutti i cittadini che potranno accedervi solo se provvisti di mascherina e guanti. A coloro che verranno trovati sprovvisti, i dispositivi sanitari verranno consegnati direttamente in loco dai volontari della Protezione civile. “Dobbiamo ripartire ed è necessario farlo con maturità, attenendoci strettamente alle misure anti contagio – dichiara Costantini – abbiamo quindi deciso la riapertura del mercato delle erbe secondo precise disposizioni, organizzandola in maniera tale da evitare qualsiasi tipo assembramento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *