Giulio Sottanelli chiama all’Azione con Carlo Calenda

Giulio Sottanelli chiama all’Azione con Carlo Calenda

L’ex parlamentare rosetano di Scelta Civica, Giulio Cesare Sottanelli, è tra i promotori del partito di Carlo Calenda “Azione” e mercoledì 29 luglio, alle 19:00, sarà con l’ex ministro a Pescara, in piazza Salotto, per la presentazione dell’ultimo libro del parlamentare europeo, “I mostri e come sconfiggerli”. Sottanelli, leader di Abruzzo Civico, in passato esponente del Partito Democratico, presidente della Banca del Gran Sasso d’Italia, rispolvera la sua newsletter, ferma da 877 giorni come lui stesso ricorda, cioè dal termine del suo mandato parlamentare il 1 marzo 2018, per rompere il silenzio politico che si era imposto.

“Ho messo il mio impegno e la mia esperienza a disposizione del nuovo progetto politico lanciato da Carlo Calenda – scrive nella newsletter Sottanelli – A Carlo mi lega una profonda stima e una lunga amicizia, che risale al 2012. Ci siamo conosciuti ad Italia Futura, quando lui era il coordinatore politico e io il presidente in Abruzzo. Da lì siamo rimasti sempre in contatto durante gli anni, soprattutto quelli nei quali io ero in Parlamento e lui al Governo. Sono con lui tra i promotori di Azione – prosegue Sottanelli – un movimento che vuole lavorare per l’unità e il rinnovamento delle forze liberal democratiche, mettendo al centro competenze e progetti concreti, invece degli slogan retorici”. Quella di mercoledì a Pescara sarà l’unica tappa abruzzese del giro di presentazioni di Calenda.

Comment

  1. Congratulazioni sei sempre in mezzo a quelli che contano,tanti auguri,io ho deciso di tornare ad interessarmi di nuovo dei problemi di Montepagano dove vivo e di Roseto il nostro Comune,della Provincia di Teramo e della Regione Abruzzo dove per anni ho lavorato intensamente .Per questi territori noi socialisti negli 60/90 Abbiamo realizzato delle vere rivoluzioni,dopo di noi tutto si è fermato.A Roseto dal 1995 e fino ad oggi avete governato la Città in due,sembravate due fratellini,Tommaso e Giulio siete per molto tempo al Comune di Roseto Degli Abruzzi, alla Provincia di Teramo, alla Regione Abruzzo e addirittura al Parlamento.Vi dico onestamente che non avete combinato niente e poi niente di niente.Sono convinto che non l’avete fatto per cattiveria o incapacità,siete inteligenti più di me,il guaio è che non sapete che cosa bisogna fare, cosa si può fare,come si può fare,non avete mai sognato per i vostri territori e non vi siete posti mai di realizzare i sogni della gente,delle famiglie e delle persone. La casa,il lavoro, la sostenibilità,il Pianeta che brucia;questi sono state e saranno fino alla morte le mie preoccupazioni,non mi interessa dare il posto di lavoro, la casa,un benefit alla persona o famiglia che mi è vicina o mi vota,io sono stato sempre socialista e lo sarò sempre.
    Darò tutte le mie capacità affinché tutti ne possano beneficiare.Un abbraccio Giulio e buona fortuna dal tuo amico Dino DI Giuseppe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *