“Il mondo paziente”: a Teramo mostra fotografica collettiva sulla pandemia

“Il mondo paziente”: a Teramo mostra fotografica collettiva sulla pandemia

Venerdì 28 maggio, alle 18, sarà inaugurata nelle sale dell’associazione fotografica SpazioEffe, in via Irelli 55, a Teramo, una mostra fotografica collettiva per raccontare e documentare l’ordinaria a-normalità della vita ai tempi del Covid 19. La collettiva, dal titolo “Il mondo paziente. Ritratti di pandemia” è stata ideata e curata dal fotografo Paolo di Giosia. La mostra sarà visitabile da venerdì 28 a domenica 30 maggio.

“L’intento – si legge nella nota che annuncia l’evento – è quello di unire visioni, sensazioni e punti di vista per essere testimoni attivi di questo particolare momento storico”. Ventiquattro fotografie di dodici differenti firme, tutte in bianco e nero e a tema pandemia da coronavirus. Si tratta di dittici. Ciascun autore offre una coppia di fotografie collegate, nel soggetto o nel concept, quasi a raddoppiare, specificare, variare o contrapporre il proprio oggetto di sguardo. Alcuni collegamenti sono diretti, altri più larghi. In tutti i casi, si può parlare di un argomento compiutamente espresso in due parti.

I fotografi che espongono sono Maria Francesca Annibali, Serena Crocetti, Paolo di Giosia, Antonella Di Paolo, Massimiliano Fabbiocchi, Valentina Firmani, Walter Massimi, Federica Matteucci, Sara Menchini, Massimiliano Perelli, Antonio Pigliacelli e Valentino Tarquini. Il testo del catalogo è a cura di Leonardo Persia.

Paolo di Giosia, fotografo contemporaneo, scatta prevalentemente in bianco e nero in modo analogico. Ha tenuto numerose mostre personali e ha partecipato a diverse collettive e fiere internazionali, collaborando con gallerie italiane ed estere. Come filmaker ha prodotto diversi video, presentati in occasione di rassegne di videoarte e corti cinematografici, e pubblicato alcuni volumi fotografici.

Leonardo Persia si occupa di cinema e arti, ha organizzato sull’intero territorio nazionale rassegne di cinema e incontri con cineasti, e svolto lezioni, seminari, incontri sul cinema e il suo linguaggio. Ha partecipato a cataloghi e volumi sull’argomento, scrive sulle riviste “Rapporto Confidenziale” e “Lo Specchio Scuro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *