Il Teramo perde 2-1 all’esordio a Catanzaro

Catanzaro-Teramo

Il Teramo perde 2-1 all’esordio a Catanzaro

Il Teramo apre con una sconfitta il campionato di Serie C.

La squadra di Bruno Tedino, in ritardo di condizione e nell’assemblaggio di un gruppo completamente rivoluzionato, perde 2-1 a Catanzaro contro il peggior avversario che potesse capitare all’esordio.

Molto più rodati i calabresi di Gaetano Auteri, accreditati per un torneo di vertice.

Il tecnico biancorosso deve far fronte a diverse assenze (compresa quella di Infantino, sul mercato) e schiera il suo 4-3-1-2 con Martignago a far coppia con Cianci in prima linea, supportati da Mungo.

La differenza tra le due squadre emerge in tutta la sua evidenza nella prima frazione, dominata dai giallorossi.

Al 17’ il Catanzaro passa: l’incursione di Celiento (protagonista nel bene e nel male del match) crea scompiglio nell’area biancorossa, il suo colpo di testa è deviato sul palo da Tomei ma il più lesto ad avventarsi sul pallone è il neo acquisto Nicastro che fa 1-0.

Difesa teramana da rivedere. Il Diavolo sbanda e al 25’ subisce il raddoppio. Il taglio in area di Riggio manda in crisi Ilari che lo tocca quel tanto che basta per mandarlo a terra: Kanoute dal dischetto è impeccabile.

Al rientro dagli spogliatoi si vede un altro Teramo. Bombagi (entrato al posto dell’infortunato Martignago), dopo soli due minuti, si procura il generoso rigore che potrebbe riaprire il match: dal dischetto si presenta l’ex Pordenone che si fa ipnotizzare da uno strepitoso Di Gennaro.

Gli ospiti non demordono e al 52’ trovano la rete che accorcia le distanze. Celiento in questo caso è autore di un autogol grottesco sull’innocuo cross dal fondo di Santoro.

Al Teramo mancano le forze per crederci veramente pur giocando un secondo tempo alla pari con il Catanzaro.

Gioiscono i padroni di casa che incamerano i primi tre punti. Biancorossi da rivedere, ma la sensazione è che il materiale a Tedino non manchi.

Servono pazienza e tanto lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *