Il Teramo torna a casa: contro la Cavese la prima al “Bonolis”

Bruno Tedino

Il Teramo torna a casa: contro la Cavese la prima al “Bonolis”

La rinnovata casa del Teramo, lo stadio “Gaetano Bonolis” tirato a lucido dopo i lavori di ammodernamento del manto sintetico e degli spalti, apre le porte alla prima casalinga dei biancorossi. Contro la Cavese, Arrigoni e compagni vanno a caccia della prima vittoria in campionato dopo i due passi falsi di Catanzaro e Avellino.

Emergenza in attacco per Tedino privo dello squalificato Cianci e dell’infortunato Minelli. Possibile un triangolo rovesciato con Mungo e Martignago a supporto di Magnaghi. Due i dubbi del mister: Di Matteo o Tentardini sulla corsia sinistra della difesa, Santoro o Lasik a centrocampo. Convocato Costa Ferreira. “Manca una vittoria per accendere la miccia”, ha detto l’allenatore in conferenza stampa.

Attesa una bella cornice di pubblico per il battesimo del nuovo “Bonolis”: segnalate file ai botteghini per la prevendita di biglietti e abbonamenti (la campagna si chiude oggi).

GUARDA IL SERVIZIO DI PRESENTAZIONE DELLA GARA TERAMO-CAVESE (4^ DI CAMPIONATO NEL GIRONE C DI SERIE C)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *