La musica indipendente teramana per “Teramo solidale” con “Stayin’ Safe & Alive”

La musica indipendente teramana per “Teramo solidale” con “Stayin’ Safe & Alive”

L’amministrazione comunale di Teramo saluta con particolare favore l’iniziativa intrapresa da numerosi gruppi musicali del nostro territorio la cui finalità è non solo di continuare a produrre e quindi offrire creatività ma anche di solidarizzare con le famiglie più colpite dalle conseguenze del coronavirus.

È risaputo che Il cosiddetto ‘lockdown’, necessario per prevenire il diffondersi del contagio, abbia avuto come conseguenza anche lo stop della musica dal vivo e la chiusura dei piccoli circoli e dei live club, luoghi votati esclusivamente a far conoscere la musica originale del nostro territorio e non solo. I musicisti di Teramo e provincia però, durante questo periodo di chiusura, non hanno smesso di comporre e di creare, mantenendo viva la passione per la musica, ed ecco che arriva un’idea da parte di una ragazza teramana, Francesca “Mononoke” Di Egidio, la quale, insieme ad altri componenti della scena musicale indipendente teramana, ha deciso di creare tramite passaparola una compilation con 45 band (momentanee, in quanto l’iscrizione resta tuttora aperta) del territorio intitolandola “Stayin’ Safe & Alive – Canzoni dall’autoisolamento”.

La compilation è disponile sulla piattaforma Bandcamp – con ascolto gratuito e download, al costo di 7 euro – e l’intero ricavato sarà devoluto in beneficenza a “Teramo Solidale”, la raccolta fondi promossa dal Comune proprio in favore delle famiglie che sono state particolarmente colpite dall’effetto delle prescrizioni dettate per prevenire il contagio dell’epidemia.

Un piccolo grande gesto di tutta la comunità musicale di Teramo e provincia, rivolto a chi è in difficoltà in questo difficile momento, che testimonia di una sensibilità e di una attenzione al territorio esemplari; l’iniziativa, tra l’altro, consente a chi conosce tale effervescente realtà di trovare conferma di una creatività intensa e feconda e a chi ancora non l’ha avvicinata, di apprezzarne la qualità, l’estro e la interessante dinamicità artistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *