La Provincia di Teramo aderisce alla scuola di internet: corsi gratuiti per tutti

La Provincia di Teramo aderisce alla scuola di internet: corsi gratuiti per tutti

La Provincia di Teramo con Tim e Fondazione Mondo Digitale per aumentare le competenze dei cittadini. Dal 28 febbraio le procedure per le autorizzazioni e i pagamenti della Provincia sono on line e possono essere compiute da remoto anche dal cellulare. Un cambio di paradigma per la pubblica amministrazione ma anche per i cittadini, anche se non tutti sono in grado di usare l’identità e i servizi digitali: per molti utenti deboli la digitalizzazione può rappresentare un’esclusione dal servizio, un nuovo ostacolo, una nuova fonte di stress.

Per questo si avviano le prime classi della scuola di internet aperte a tutti i cittadini per apprendere le potenzialità della rete e semplificare la vita delle persone attraverso l’uso quotidiano delle nuove tecnologie e delle applicazioni. Operazione Risorgimento Digitale, alla quale ha aderito la Provincia di Teramo, si rinnova con nuove proposte formative per accompagnare i cittadini, in questo momento delicato, all’uso della rete, cogliere tutte le opportunità e i vantaggi della vita digitale e semplificare la vita delle persone attraverso l’uso quotidiano delle nuove tecnologie e applicazioni.  

Il programma è stato lanciato oltre un anno fa da Tim con una grande scuola mobile che attraversava l’Italia: oggi vede impegnati oltre trenta partner, pubblici e privati e si rafforza con l’avvio di nuovi corsi online gratuiti aperti a tutti. Partono le prime classi nell’ambito del corso ‘Migliorare la vita nel digitale’ che prevede un webinar settimanale di circa un’ora, con 60 tutor e insegnanti pronti a spiegare come internet possa essere un supporto concreto nella vita quotidiana. In particolare i temi trattati nei primi quattro appuntamenti saranno: “il digitale in tasca”, per ottimizzare e personalizzare le configurazioni del proprio device, scoprire gli strumenti digitali quali cloud, antivirus, password e pin; “Pagamenti digitali in sicurezza”, per gestire in sicurezza home banking, e-commerce e shopping online; “Io, Cittadino digitale”, per conoscere e imparare ad utilizzare gli strumenti della PA e migliorare la vita quotidiana: da SPID a PagoPA fino al fascicolo sanitario elettronico; “Salute e benessere on line”, un’introduzione alle applicazioni per la salute, benessere e tempo libero, oltre al mondo della medicina che cambia con il digitale. Inoltre, verranno messi a disposizione contenuti da fruire in e-learning, materiali di approfondimento, test ed esercitazioni. Al termine del corso, per i partecipanti che lo vorranno, sarà verificato il livello di conoscenza raggiunto con un questionario e sarà rilasciato un certificato che riconosce le competenze acquisite.

La scuola online promossa da Operazione Risorgimento Digitale, che utilizza la piattaforma Google Workspace e che vede la collaborazione della Fondazione Mondo Digitale, si rivolge a persone di ogni età residenti in tutte le regioni italiane che possono partecipare senza avere specifiche competenze di partenza: basterà una sufficiente padronanza nell’uso dei principali device e, soprattutto, il desiderio di scoprire nuovi strumenti e applicazioni per vivere appieno la società digitale.

“La pandemia ha accelerato i progressi verso la transizione digitale – dichiara Guido Ramini, referente Abruzzo Fondazione Mondo Digitale – Abbiamo dovuto fare una riconversione, progettando nuovi modelli di formazione per classi in remoto. La Fondazione, poi, offre anche corsi avanzati per il mondo professionale e quello dell’impresa. Il concetto di fondo è l’inclusione, mettere a disposizione di tutti una competenza indispensabile per affrontare le complessità quotidiane”. “Un’iniziativa che abbiamo subito accolto con convinzione perché abbraccia il percorso intrapreso dalla Provincia che dal primo marzo di quest’anno ha reso digitali i servizi riguardanti autorizzazioni e pagamenti, un’area che sarà ulteriormente implementata nei prossimi mesi – aggiunge Furio Cugnini, dirigente provinciale – I corsi della Fondazione Mondo Digitale aiuteranno i nostri utenti ad utilizzarli al meglio, supportando soprattutto gli utenti più deboli, più avanti con gli anni e meno pratici di tecnologia. Un’aiuto concreto non solo nel rapporto con la pubblica amministrazione ma in tutta la vita quotidiana dominate dal digitale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *