Lega Abruzzo, nuovi ingressi teramani: Quaresimale responsabile della ricostruzione

Lega Abruzzo, nuovi ingressi teramani: Quaresimale responsabile della ricostruzione

La Lega Abruzzo continua ad organizzarsi sul territorio e incassa l’adesione di ben 9 consiglieri comunali e assessori di diverse realtà del teramano.

Ad annunciare i nuovi ingressi e a ufficializzare il nome del candidato sindaco al Comune di Isola del Gran Sasso (l’attuale assessore Massimo Di Giancamillo) sono stati, nel corso di una conferenza stampa all’Hotel Abruzzi di Teramo, il vicesegretario federale Andrea Crippa, i deputati Giuseppe Bellachioma e Luigi D’Eramo, il coordinatore provinciale Gianfranco Giuliante e il capogruppo in consiglio regionale Pietro Quaresimale. Quest’ultimo è stato nominato responsabile del Dipartimento sulla ricostruzione post sisma. “Chi meglio di un sindaco che ha amministrato un comune importante come quello di Campli, poteva farlo” ha detto D’Eramo.

“Oggi è una giornata importante per Teramo e per l’Abruzzo – ha detto D’Eramo in apertura prima di ringraziare il vice segretario Crippa per la partecipazione – La Lega continua ad organizzarsi sul territorio e in questi mesi difficili, anche in piena emergenza Coronavirus, abbiamo dato dimostrazione di grande concretezza. Basti pensare alle due norme finanziarie che hanno dettato regole e tempi per gli interventi economici a fondo perduto per le partite Iva nascono da due leggi pensate e volute dalla Lega”.

“Oggi è il momento di strutturare in maniera definitiva li movimento su tutto il territorio regionale, per questo – ha aggiunto – stiamo istituendo dei dipartimenti regionali tematici, seguendo quello che è lo schema che Matteo Salvini ha dato meno di un mese fa. Nelle prossime settimane saranno individuate delle figure, delle professionalità che avranno competenze specifiche su temi importanti come quelli del commercio, dell’agricoltura, dell’industria, della scuola, del mondo del lavoro, dello sport”.

Per quanto riguarda i nuovi ingressi ad annunciarli è stato il coordinatore provinciale di Teramo Gianfranco Giuliante.

Nove, quindi, gli amministratori passati alla Lega: Luca Saputelli ed Elisa Marchiselli consiglieri comunali a Cermignano; Maria Pia Di Furia Micaela Savini, assessore e consigliere comunale a Notaresco; Massimo Ranalli, Guerino D’Agostino e Manfredo Cori, consiglieri comunali a Cellino Attanasio; Domenico di Monte assessore a Corropoli; Luca Di Girolamo assessore a Campli. 

Giuliante si è tolto anche qualche sassolino dalla scarpa rivolgendosi a chi, dal centrodestra, ha deciso di passare ad Italia Viva: “È un atteggiamento che censuriamo e che dobbiamo attenzionare”.

Nel corso della conferenza è intervenuto poi il vicesegretario Crippa, convinto che il Carroccio tornerà al Governo non appena “ci faranno tornare a votare”. Tra le priorità dare dignità a tutti i cittadini e portare avanti la battaglia identitaria. 

“Il nostro obiettivo – ha detto Crippa – è far sì che ogni cittadino possa restare sul suo territorio, farsi una famiglia, comprarsi una casa e portare avanti l’amore per la propria comunità, perché qui oltre ai negozi che stanno chiudendo ci sono comunità che si stanno svuotando perché magari c’è qualcuno che al posto dei lavoratori vuole qualche schiavo sottopagato e al posto degli abruzzesi qualcuno che arriva dall’altra parte del mondo imporci quale lingua parlare, quale dio pregare e quale moneta spendere”.

Quella che la Lega vuole portare avanti, ha quindi aggiunto Crippa commentando anche i dati sull’immigrazione definiti “preoccupanti”, è una “battaglia identitaria. Per noi resta centrale. Mi fa arrabbiare vedere che nelle scuole ci sono insegnanti che invece di preoccuparsi di insegnare, si preoccupano di inculcare concetti politici ai bambini”, ha aggiunto: “sono temi su cui ci giochiamo il futuro”.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *