Lockdown: oltre 1000 le aziende teramane che hanno chiesto di rimanere aperte

Lockdown: oltre 1000 le aziende teramane che hanno chiesto di rimanere aperte

Sono state oltre mille le aziende della provincia di Teramo che hanno comunicato alla Prefettura la richiesta di autorizzazione per proseguire l’attività in deroga al decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 22 marzo e del successivo decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 10 aprile. La Prefettura ha istituito il gruppo di lavoro preposto all’esame del contenuto delle comunicazioni presentate dalle aziende di cui fanno parte i rappresentanti del comando provinciale della Guardia di finanza, del comando provinciale dei Vigili del fuoco, nonché della Camera di commercio. Delle 1005 comunicazioni pervenute, 77 sono quelle da definire in quanto è emersa la necessità di un supplemento di istruttoria. Non sono stati adottati provvedimenti di sospensione, ma per 48 aziende è stata imposta una limitazione delle attività a determinati codici ATECO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *