VIDEO | Montorio al Vomano: Facciolini al capolinea senza più la maggioranza

VIDEO | Montorio al Vomano: Facciolini al capolinea senza più la maggioranza

Sembra essere arrivata ad un punto di non ritorno l’esperienza amministrativa del sindaco di Montorio al Vomano, Mario Enio Facciolini. Con il passaggio al gruppo misto dell’ex assessore Nina Nori, la coalizione civica di centrodestra che governa dal 2018 non ha più la maggioranza. I numeri già in passato avevano aperto varie crisi politiche che avevano fatto traballare l’amministrazione comunale. Ma poi, tra uscite, rientri e rimpasti di Giunta, Facciolini era sempre riuscito a salvarsi. Questa volta, però, sembra proprio che sia difficile evitare che la barca affondi. Tanto più che è lo stesso primo cittadino ad annunciare l’intenzione di dimettersi. Ma non subito. Lo spiega in un post pubblicato oggi sulla pagina Facebook della lista con cui ha vinto le elezioni, Montorio che Vorrei.

“Oggi inizia la fase 2 dell’emergenza che stiamo vivendo – esordisce Facciolini – Nel raccomandarvi ancora una volta di attenervi rigidamente alle disposizioni, mi attendo ancora da voi quel grosso senso di responsabilità che ci ha finora distinto. Dal punto di vista amministrativo – va al punto della questione il sindaco – devo purtroppo annunciarvi che con il passaggio al gruppo misto della consigliera Nina Nori non ho più la maggioranza per governare il paese. Prendendo atto di quanto sopra, cercherò di portare il paese fuori dall’emergenza sanitaria, per quanto mi sarà permesso o riterrò opportuno, per dopo lasciarne la guida”. “Purtroppo ci aspetta un altro commissariamento e a taluni farà piacere – osserva Facciolini – Dei danni di esso ci renderemo conto fra qualche tempo. Sempre con il massimo rispetto”.

Il sindaco, raggiunto telefonicamente mentre si trovava regolarmente nel suo ufficio in Comune al lavoro, non ha voluto rilasciare ulteriori dichiarazioni. La palla passa ora all’opposizione che conta 7 consiglieri considerando i tre del gruppo misto, tutti ex componenti della maggioranza. Tra le ipotesi c’è quella delle dimissioni in blocco per far cadere subito l’amministrazione comunale. Oppure, valutando l’emergenza coronavirus ancora in atto, attendere che i tempi siano migliori per approfittare della crisi politica e porre fine al mandato del sindaco Facciolini.

IL SERVIZIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *