Montorio, dall’opposizione dubbi di compatibilità per due consiglieri comunali

municipio montorio

Montorio, dall’opposizione dubbi di compatibilità per due consiglieri comunali

Si apre un caso per la surroga nel Consiglio comunale di Montorio al Vomano di Francesco Ciarrocchi, sospeso dalla Prefettura per le note vicende giudiziarie che lo coinvolgono (il ginecologo è agli arresti domiciliari con l’accusa di violenza sessuale). La prima dei non eletti che dovrebbe prendere il suo posto è Silvia Abate, sulla quale però i consiglieri di opposizione Eleonora Magno, Andrea Guizzetti, Alessandro Di Giambattista e Alessia Nori esprimono delle riserve in quanto il Comune le ha affidato l’incarico di progettazione definitiva della pista ciclabile di viale Duca degli Abruzzi. “Sul suo nome potrebbe configurarsi una causa di incompatibilità – avvertono i consiglieri di opposizione – a tutela dell’imparzialità e trasparenza degli amministratori degli enti locali con cariche elettive”.

“Altra criticità che abbiamo rilevato in questi giorni – aggiungono i quattro consiglieri – affrontando la questione dei commissariamenti preannunciati dal sindaco sui consorzi che gestiscono gli aggregati edilizi per il sisma del 2009, è legata alla presidenza di alcuni di essi. Infatti, sulla base della documentazione agli atti, risulta ricoprire la carica di presidente di consorzio Adele Ricci, che riveste anche la carica di Consigliere comunale”. Ruolo che non sarebbe compatibile. “Eventuali conferme ai nostri dubbi – concludono Magno, Guizzetti, Di  Giambattista e Nori – oltre a configurare il conflitto di interessi, potrebbero rendere illegittimi gli atti adottati dal Consiglio comunale. Alla prossima adunanza procederemo ad una interrogazione urgente al sindaco e se lo riterremo necessario ci rivolgeremo anche al prefetto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *