Montorio Polis: depositata richiesta di moratoria sul 5G

Montorio Polis: depositata richiesta di moratoria sul 5G

La consigliera Diomira Nibid, su sollecitazione del gruppo civico Montorio Polis, ha depositato, questa mattina, presso la casa comunale di Montorio al Vomano, una proposta di moratoria relativa all’installazione, nell’ambito di tutto il territorio comunale, del sistema 5G.

Si tratta di una istanza avanzata a difesa del diritto alla salute di tutti i cittadini e a tutela della salubrità ambientale del nostro territorio.

Non è, nel concreto, una richiesta di blocco incondizionato del 5G ma, molto più semplicemente, una proposta di delibera con cui si chiede di applicare il “principio di precauzione”: prima di ogni futura autorizzazione è necessario acquisire certezza assoluta relativamente alla totale assenza di problematiche biologiche e ambientali, connesse all’aumento di inquinamento elettromagnetico.

Sono tanti i territori, in tutta Italia, infatti, che stanno promuovendo attività di sensibilizzazione e approfondimento al riguardo e sono numerose le delibere di giunta e di consiglio, in tutta la penisola, approvate al fine di subordinare ogni eventuale autorizzazione alle necessarie attività di compatibilità ambientale e biologica.

Ringraziamo, per la sensibilità e l’attenzione, la consigliera Nibid firmataria della mozione. Invitiamo, ora, tutti i consiglieri comunali a sostenere la nostra mozione evitando, considerata l’importanza dell’argomento, qualsiasi speculazione politica e dando, così, priorità alla tutela del bene comune.

Nelle prossime settimane, sarà nostro ulteriore impegno quello di portare la questione, di primaria importanza, anche nei comuni limitrofi, affinché i mezzi precauzionali siano applicati in tutto il territorio dell’interno teramano, prima di qualsiasi concessione o autorizzazione.

MONTORIO POLIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *