Morte Fagnano, il cordoglio delle istituzioni

Morte Fagnano, il cordoglio delle istituzioni

Il Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio

Fagnano era stato nominato nei mesi scorsi a capo del Dipartimento Salute dal nuovo governo regionale di centrodestra, nonostante al vertice della Asl provinciale di Teramo fosse stato nominato dalla precedente maggioranza di centrosinistra guidata da Luciano D’Alfonso. Nel ruolo apicale regionale è stato voluto dal presidente, Marco Marsilio, e dall’assessore regionale alla Salute, Nicoletta Verì. “A nome mio e dell’intera giunta regionale esprimo il cordoglio per l’improvvisa scomparsa del dottor Roberto Fagnano. In queste pochi mesi di lavoro comune ho avuto modo di apprezzarne, oltre alle qualità umane, la professionalità e l’esperienza in un settore così delicato e complesso come quello della sanità. Ai familiari le più sentite condoglianze da parte della Regione Abruzzo.”

Il Presidente del Consiglio regionale, sentita la conferenza dei capigruppo, ha disposto la riconvocazione dell’Assemblea consiliare, già convocata in data odierna, per il giorno 5 novembre 2019.

ll capogruppo Pd in Consiglio regionale Silvio Paolucci

“Sono rimasto profondamente toccato dall’improvvisa e prematura scomparsa di Roberto Fagnano, ex manager della Asl di Teramo e che attualmente ricopriva il ruolo di Direttore del Dipartimento della Salute. Ho avuto modo di conoscerlo nel 2014,  di poterne avere la collaborazione con la Giunta Regionale nel corso della precedente legislatura e di continuare ad apprezzare le sue doti anche dopo la fine dell’esperienza di governo. Ci eravamo sentiti solo qualche ora fa per confrontarci sulla realtà dei territori, ci sentivamo ogni volta che c’era bisogno di una visione tecnica che fosse completa e competente. Con lui scompare una professionalità importante, che ha dato alla sanità non solo teramana la sua esperienza e la sua passione, senza mai perdere di vista i bisogni della comunità e senza mai tirarsi indietro di fronte al lavoro, anche quello più duro, che abbiamo portato avanti con scelte e provvedimenti sempre condivisi. Alla famiglia e a tutti i suoi cari le mie più sentite condoglianze”.

Il Consigliere regionale e capogruppo Lega Pietro Quaresimale

“La scomparsa prematura di Roberto Fagnano rappresenta una grave perdita umana e professionale per la nostra regione. Esprimo il mio personale cordoglio ai familiari. Fagnano è stato un uomo di grande rigore e cortesia, fedelmente legato all’Istituzione che serviva, conscio di gestire un settore con le maggiori ricadute sociali”.

Il Consigliere regionale Sandro Mariani

Oggi è per me un giorno di profondo cordoglio.  Con Roberto Fagnano ho trascorso cinque anni condividendo riflessioni, difficoltà e lavoro.  Ha guidato la ASL di Teramo nel momento storico più difficile, quello del commissariamento, senza mai perdere di vista il fondamentale aspetto umano che la sanità deve custodire.  Roberto Fagnano era un professionista preparato e naturalmente portato, nella sua azione, a privilegiare il rapporto sincero con le persone prima ancora che quello con le Istituzioni.  La sua prematura e repentina scomparsa mi addolora perché se n’è andato un amico vero.”

Il Consigliere regionale Pd Dino Pepe

“Intendo esprimere il più profondo cordoglio per la prematura scomparsa di Roberto Fagnano. Ho avuto modo di apprezzare l’uomo prima ancora che il manager negli anni in cui ha guidato la Asl di Teramo. Roberto ha dato tanto alla comunità teramana e tanto avrebbe dato alla sanità regionale. Era una persona competente, disponibile e sempre attento alle istanze dei cittadini. La sua idea di sanità era rivolta alla soluzione dei problemi. La prematura scomparsa mi addolora molto e non posso che esprimere alla sua famiglia le più sentite condoglianze”.

Il Consigliere regionale Marianna Scoccia

“Stamattina ho appreso dell’improvvisa  morte del dott.Roberto Fagnano. Nei mesi di lavoro in Regione ed a seguito della sua nomina a capo del Dipartimento Salute, ho avuto modo di apprezzare in lui le migliori doti di uomo delle Istituzioni, una disponibilità non comune, un immediato  impegno ed una estrema dedizione. Il rammarico di avere perso il Dott.Fagnano è davvero molto, in special modo dal punto di vista umano: ho trovato in lui una grande professionalità ed una signorilità nei modi e nel carattere che sono davvero rari. Per questo la sua prematura scomparsa lascia l’intera comunità Regionale attonita e privata di un fondamentale punto di riferimento. Esprimo alla famiglia i sentimenti del più vivo cordoglio.”

Il sindaco di Roseto Sabatino Di Girolamo

“Ho appreso con sgomento dell’improvvisa scomparsa di Roberto Fagnano, ex direttore generale della Asl di Teramo recentemente nominato direttore del Dipartimento regionale della salute. La sua morte improvvisa mi addolora profondamente e costituisce un lutto non solo per la sanità, ma anche per tutte quelle comunità locali, come Roseto, che hanno avuto modo di apprezzare la dedizione e l’attenzione del manager verso i presidi territoriali periferici della salute in tutte le loro articolazioni. Non sfugge infatti quanto Fagnano si fosse speso in prima persona affinché Roseto arrivasse all’ambito traguardo di un nuovo Distretto sanitario di base. Una struttura che potrà vedere la luce grazie alla sua parola e grazie a un protocollo di intesa che firmammo con lui a Roseto proprio lo scorso febbraio. Quel traguardo porterà anche la sua firma e noi rosetani non potremo che essere sempre grati di questo risultato importantissimo. Le mie condoglianze vanno alla famiglia, agli operatori della sanità che hanno imparato ad apprezzare le sue doti umane e di manager, e alla Regione Abruzzo che perde un faro importante alla guida della Sanità”.

Il Presidente della Provincia Diego Di Bonaventura

“ Solo dolore, rimpianto ed estrema commozione. La morte di Roberto Fagnano ci lascia attoniti. Una persona che non si può dimenticare per la squisita fattura delle sue qualità umane e per la lucidità e la visione del suo impegno professionale a servizio dello Stato e dei cittadini. A lui rimarrà legata per sempre la decisione di realizzare nella città che aveva “adottato” per ragioni professionali, un nuovo Ospedale; una struttura degna di un capoluogo e in grado di sostenere la domanda di alta specializzazione e di qualità sanitaria che un Presidio provinciale deve avere. A nome di tutta la Provincia e della nostra comunità porgiamo con affetto Sentite condoglianze alla famiglia.”

L’Onorevole Giovanni Legnini

“Ho conosciuto Roberto Fagnano, che stimavo non solo per i delicati incarichi che ha sempre portato a termine con determinazione ed efficacia, ma anche per il carattere aperto e sincero. Unisco le mie sentite condoglianze a quelle che so stanno giungendo numerose in queste ore dolorose alla famiglia e ai suoi cari.”

L’Anaao

“Gentile, sempre disponibile e rispettoso delle istanze provenienti dal personale sanitario, Fagnano era, dal punto di vista umano e professionale, un interlocutore straordinario e costruttivo, un instancabile lavoratore proteso verso obiettivi attorno ai quali sapeva tessere entusiasmo e condivisione. L’ultimo incontro, di pochi giorni fa, ci consegna il ricordo di un uomo buono, generoso e leale. Alla famiglia giungano le nostre più sentite condoglianze.”

Il Deputato Pd Stefania Pezzopane

“Ho appreso con tristezza e sgomento dell’improvvisa e prematura scomparsa di Roberto Fagnano. Persona e professionista disponibile e competente, ricopriva il ruolo di Direttore del Dipartimento per la Salute e il Welfare della Regione Abruzzo. Ma già come direttore della Asl di Teramo si era distinto per competenza e professionalità. Una persona aperta e dinamica, ha lavorato sempre con grande impegno e generosità. Un abbraccio affettuoso e le più sentite condoglianze alla sua famiglia e alle persone a lui care.”

La Consigliera di Parità della Provincia di Teramo Monica Brandiferri

“Il suo impegno per la sanità abruzzese – afferma la Brandiferri – deve rappresentare un esempio per quanti vogliono assumere cariche importanti nella pubblica amministrazione; del Dottor Fagnano va messa in evidenza anche la sua elevata sensibilità che ha sempre dimostrato nell’ambito di tematiche inerenti la parità di genere e le pari opportunità, dando un notevole contributo alle attività e alle iniziative intraprese dagli organismi competenti operanti sul territorio provinciale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *