MoveTe, Dino Pepe: “Ancora fermi i finanziamenti del progetto”

MoveTe, Dino Pepe: “Ancora fermi i finanziamenti del progetto”

“Malgrado diverse sollecitazioni e alcune interpellanze presentate per chiedere che fine abbiano fatto i finanziamenti per il progetto di mobilità sostenibile denominato “MoveTe” che interessa 10 comuni della provincia di Teramo, per una popolazione di oltre 180 mila abitanti, la maggioranza di centrodestra continua a fare “orecchie da mercante” ed emarginare la nostra provincia”.

E’ fortemente critico su questa vicenda il Vice Capogruppo Regionale del Pd Dino Pepe.

Quest’ultimo torna a lanciare l’allarme sul rischio di perdere i fondi promessi al teramano. “Siamo dinanzi ad una maggioranza “bugiarda” che, non solo non ha fatto nulla in questi mesi per sbloccare la situazione, ma non ha nemmeno mantenuto le promesse fatte, quando parlava di mettere a disposizione una somma di 390 mila euro a tutela del progetto “MoveTe” tradendo così la fiducia di ben 10 comuni del teramano che rischiano, sempre più seriamente, di dover rinunciare a questo strategico progetto sulla mobilità sostenibile” spiega Pepe.

“Siamo a fine 2021 e, nonostante gli impegni presi in consiglio regionale da Marsilii e Campitelli, non abbiamo avuto alcuna notizia reale sull’erogazione dei fondi promessi alla TUA SpA e, di conseguenza, non sono stati portati avanti gli atti conseguenti all’impegno di spesa previsto” incalza il Vice Capogruppo Regionale del Partito Democratico.

“Giova forse ricordare alla maggioranza di centrodestra che, questo progetto promosso dalla passata Giunta, ha un enorme valore in termini di partenariato diffuso e di mobilità sostenibile, per non parlare poi delle sue positive ricadute sul benessere di persone e ambiente, oltre che per lo sviluppo territoriale e la crescita turistica della provincia di Teramo e, più in generale, dell’intero Abruzzo”. “Auspico quindi, nuovamente, che dalle promesse si passi ai fatti e che i consiglieri e gli assessori teramani di maggioranza incalzino Marsilio e Campitelli affinché la nostra provincia non si veda scippare anche i fondi per questo importantissimo progetto” conclude Dino Pepe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.