Nasce l’associazione temporanea di scopo “Città della Costa”

Nasce l’associazione temporanea di scopo “Città della Costa”

Un’associazione temporanea di scopo fra i sette Comuni della costa teramana. Ieri pomeriggio, in Provincia, è stato sottoscritto il protocollo d’intesa che prevede la costituzione di un partnerariato ufficiale per favorire la partecipazione in forma congiunta ai bandi di finanziamento dei programmi europei, nazionali e regionali. L’Ats si avvale della Provincia per svolgere un ruolo “di collaborazione sulla pianificazione di area vasta e di coordinamento delle azioni progettuali” che attengono a:

– potenziamento della resilienza ecologica del sistema costiero attraverso la realizzazione di un capillare sistema di infrastrutture verdi e blu;

– prevenzione e gestione dei rischi e della fragilità del territorio;

– contrasto ai fenomeni di “sprawl” urbano;

– aumento della qualità climatica degli spazi urbani;

– passaggio ad un’economia a bassa emissione di carbonio;

– promozione di un sistema di trasporto sostenibile.

“Gli interessi della comunità prevalgono su ogni colore politico ed è bello, oggi, vedere le amministrazioni mettersi insieme per strutturare obiettivi che nessun Comune, da solo, può raggiungere. Parliamo di problemi complessi: dall’erosione della costa, alla mobilità sostenibile, passando per azioni di rafforzamento dei servizi turistici – ha affermato il presidente Diego Di Bonaventura – azioni che ora possono trasformarsi in progetti. Con il raggruppamento di Comuni si aumenta notevolmente la possibilità di essere finanziati”. Alla firma erano presenti i sindaci dei Comuni costieri, il consigliere delegato all’Urbanistica e alla pianificazione territoriale, Lanfranco Cardinale, e il servizio Urbanistico della Provincia che sosterrà il percorso di progettazione.

“Si tratta di una iniziativa molto interessante che punta a promuovere, tra tutti noi comuni della costa teramana, un nuovo approccio, più moderno e funzionale, alla progettazione dei nostro territori” dichiara il primo cittadino di Martinsicuro, Massimo Vagnoni. “Il partenariato andrà infatti a favorire una forma di partecipazione associata a quei bandi di finanziamento dei programmi europei, nazionali e regionali che, secondo noi, saranno utili all’attuazione delle progettualità individuate e al raggiungimento degli importanti obiettivi che ci siamo prefissati per il bene dei nostri territori e dei nostri concittadini. Vogliamo pensare così come una macroarea, quella appunto della costa teramana, in cui la programmazione e lo sviluppo di territori con esigenze similari si muove in maniera omogenea, pur rispettando le peculiarità di ogni territorio – conclude Vagnoni – così i comuni, unitamente alla Provincia, vogliono partire dalla programmazione della riqualificazione ecologica dell’intero sistema costiero/collinare attraverso una progettazione condivisa di area vasta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *