Nascondeva più di 400 file pedopornografici: arrestato 43enne teramano

Nascondeva più di 400 file pedopornografici: arrestato 43enne teramano

La Polizia Postale ha arrestato un disoccupato 43enne residente nella provincia teramana trovato in possesso di materiale pedopornografico. L’arresto è stato eseguito all’esito della perquisizione, su delega della Procura dell’Aquila, durante la quale gli agenti hanno sequestrato una notevole quantità di dispositivi informatici, tra pc, tablet e chiavette USB. L’uomo nascondeva il materiale pedopornografico all’interno di spazi in cloud a lui intestati, individuati grazie ad un’approfondita ricerca virtuale condotta durante la perquisizione informatica, che ha consentito di mettere in evidenza più di 400 files ritraenti minori intenti in rapporti sessuali, anche di gruppo.

A far scattare le indagini è stata una segnalazione del circuito internazionale di cooperazione in materia di contrasto allo sfruttamento dei minori online. Le indagini proseguono sulle analisi di tutto il materiale informatico sequestrato sia per identificare le giovanissime vittime, sia per identificare gli altri pedofili coinvolti nelle violenze sessuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *