Nomine negli enti teramani, Pepe: “Marsilio non ne azzecca una”

Nomine negli enti teramani, Pepe: “Marsilio non ne azzecca una”

Il consigliere regionale del Pd, Dino Pepe, attacca il presidente della Regione, Marco Marsilio, sulle nomine in enti e istituti della provincia di Teramo: “Il governatore non ne azzecca una”, è la sintesi dell’ex assessore. Il riferimento è alla nomina della Regione Abruzzo nel Cda dell’Izs “Caporale”, rigettata dal Tar: “Ma è solo l’ultima di una serie di figuracce rimediate negli ultimi mesi dal centrodestra abruzzese in questo campo – dichiara Pepe in una nota – Come non ricordare la ridicola nomina del presidente dell’AMP Torre del Cerrano, imposta dalla Giunta Marsilio quando invece sarebbe spettata ai rappresentanti designati dal Comune di Pineto. O la sospensione, da parte del Tar, della nomina del commissario, anche qui un leghista, del consorzio dei rifiuti Piomba-Fino. E che dire – prosegue Pepe – degli scontri con tanto di querele, esposti, comunicati stampa tra la Lega e Forza Italia all’interno dell’Asp 2 sulla nomina del nuovo direttore”.

Secondo Pepe, “al di là delle figuracce in serie rimediate da Marsilio e dai suoi, che dimostrano ogni volta come il loro unico interesse sia la spartizione delle poltrone, questa situazione ha risvolti preoccupanti per la collettività e rischia di bloccare, per meri capricci interni alla maggioranza, enti che erogano servizi fondamentali per la collettività”. Il consigliere di opposizione ha chiesto di valutare tutte queste vicende dinanzi alla Commissione di Vigilanza in Consiglio regionale, “affinché si possa fare piena luce su quanto accaduto e, nel caso, trovare i responsabili e le eventuali soluzioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *